Ordina per...

Devi effettuare il login per crere una discussione

Cerca nel Forum

Dubbi su una proposta di stage: si accettano consigli!

Aggiungo una nota di colore (che mi è venuta in mente preparando i prossimi colloqui). Dopo tutta sta farsa del 6+6, la selezionatrice ha avuto la faccia tosta di chiedermi: "come si vede tra 5 anni?" Dici che in questo caso è legale usare parolacce e insulti personali? :) Offrono contratti ridicoli e ti chiedono di mostrarti ambiziosa.... vabbè va....

Ultimo Post: 10 anni fa

Di: ElisaP

Leggi tutto

Aspirante pubblicista... sfruttata fino all'osso!!

Grazie mille per i suggerimenti :)! La cifra di 200 articoli è orientativa, all'inizio scrivevo effettivamente solo 2 o 3 pezzi a settimana, a partire dal 2008 ho lavorato come un mulo. Sempre in nome dell'esperienza e del curriculum! Meno male che almeno tutto questo è servito a farmi un nome... Non so precisamente in cosa consistano questi 700 euro... sono informazioni che ho avuto ieri e devo ancora verificare con chi di dovere. Ignoro la cifra esatta e di quali contributi mi hanno parlato, ma mi è stato spiegato che le testate locali percepiscono dei fondi dalla Regione per ogni persona che assumono. Immagino si tratti di finanziamenti per l'inserimento di giovani nel mondo del lavoro... in ogni caso, anche senza quei soldi, ognuno di noi ha fatto guadagnare tantissimo al giornale in questione :)! Pensateci... un'intera redazione che lavora gratis, e una marea di soldi che viene dalla pubblicità! Per quanto riguarda la questione della denuncia... sto vagliando anche questa ipotesi. E sono cosciente che ogni mia firma equivarrebbe a una dichiarazione di falso. Sto valutando tutti i pro e i contro... nei prossimi giorni andrò comunque all'Ordine a prendere tutte le informazioni necessarie. Ho già fatto qualche telefonata... e diciamo che anche lì sono già consapevoli della mia situazione. Perchè ne hanno viste tante, tutte identiche. Ragazzi costretti a firmare, a dichiarare cose non vere, pur di non veder sfumare il lavoro di tanti anni e per la paura di smuovere poteri più grandi di loro... all'Ordine già lo sanno. Purtroppo. (E che cavolo, mi viene da dire, volete fare qualcosa???) La cosa che mi rammarica di più è proprio questa... il pensiero che il mio non è un caso isolato... non lo è per niente!

Ultimo Post: 10 anni fa

Di: LenuDC

Leggi tutto

stage Mondadori

Buongiorno a tutti, innanzitutto complimenti per questo interessante progetto. Volevo sapere se qualcuno tra gli utenti ha svolto uno stage presso la Mondadori( magari in area marketing) e sa raccontarmi qualcosa in merito Grazie Sdp

Ultimo Post: 10 anni fa

Di: stagistadiprofessione

Leggi tutto

stage in Fondazione culturale: rimborso spese bassissimo e proroghe su proroghe, che fare?

Cara Sabrina, perchè non provi a partire? Un'esperienza all'estero potrebbe farti bene. Ci sono per esempio i bandi Leonardo (qui trovi un elenco di quelli aperti in questo momento: http://www.repubblicadeglistagisti.it/article/premi-leonardo-in-scadenza-al-7-giugno), e poi stanno per riaprire le selezioni per gli stage alla Commissione europea (a breve pubblicheremo un articolo qui sulla Repubblica degli Stagisti con tutti i dettagli per candidarsi al bando). A volte per smuovere le acque è utile fare uno "scatto di reni", e se qui non si trova niente di meglio, è giusto guardarsi intorno!

Ultimo Post: 10 anni fa

Di: Eleonora Voltolina

Leggi tutto

Ho delle perplessità sul mio stage... Faccio la segretaria al responsabile marketing e non prendo un euro di rimborso spese!

Ciao a tutti, è un pò di tempo che vi seguo e finalmente mi sono decisa a raccontare l'esperienza di stage che sto vivendo. A fine marzo ho concluso un master e per poter ottenere il diploma ho accettao uno stage in un'azienda, col ruolo di assistente marketing. Peccato però che mi trovi a fare da segretaria alla responsabile marketing, nonchè mia tutor, che dà tantissime cose per scontato, dicendomi che ha bisogno di una persona sveglia e indipendente. Dopo un paio di settimane (sono lì dal 10 maggio) le ho parlato, dicendole che non mi piace essere trattata in quel modo e la cosa sembrava risolta. Ora la situazione è tornata quella di prima e sto cominciando a stancarmi... Non solo, questa settimana sono stata fissa al Pitti (dove l'azienda aveva uno stand) e ho lavorato non solo senza orari, ma ho trascorso le giornate in piedi con un lettore ottico in mano per segnare chi entrava nello stand, pausa pranzo di 10 minuti esagerando e corse per portare i pass a chi non li aveva... Dimenticavo, lo stage non è retribuito, dall'ufficio del personale mi hanno detto che non mi rimborsano le spese della trasferta (l'azienda è a 50 km da Firenze e io vivo lì vicino), possono comportarsi così? Quando ho chiesto spiegazioni mi hanno detto che le trasferte fanno parte del progetto formativo e loro non sono tenuti a darmi un rimborso (non si tratta di miliardi, ma di meno di 100 euro...) Non ho avuto il tempo materiale di chiamare la tutor della scuola in cui ho svolto il master, che, non si è mai fatta viva in questo mese e che non credo possa essermi di aiuto... Qualcuno mi può dare un consiglio su come comportarmi? Grazie in anticipo, Luis

Ultimo Post: 10 anni fa

Di: luys

Leggi tutto

Stage in nero, settore elettromedicale

E' da un bel pò di tempo che ho deciso di seguire questo sito, repubblicadeglistagisti.it, dopo aver trovato un articolo,qualche mese fa,su Anna (rivista che era presente dal mio medico di famiglia). E' poco piacevole raccontare storie negative, dal mio punto di vista, ma, a volte, è necessario affinchè anche altri, in parole povere, stiano attenti. In premessa, ringrazio Eleonora Voltolina per l'appoggio di questi mesi, via mail. L'esperienza, come da oggetto, recente, tratta di uno stage fondamentalmente in nero. Sto parlando di una ditta del bolognese, settore elettromedicale, ubicata nel Center Gross di Funo di Argelato(BO), ditta E.M. Nessuna documentazione regolare è stata prodotta, nonostante le promesse iniziali e del periodo immediatamente successivo.E' normale che una impresa si comporti in questo modo? Direi di no! Difatti hanno continuato e perseverato nel comportarsi in modo scorretto. Non c'era altra offerta in giro, per cui continuare lì sembrava una cosa "giusta". E col passare dei giorni, gli orari di presunto stage divenivano sempre più strani, occasionali, di poche ore, e al massimo di 2 giorni alla settimana. Non è mai esistito, sin dall'inizio, un rimborso spese. Tra l'altro non si veniva seguiti (dicevano di essere sempre impegnati!!!), bensì messi in un posto a vedere carte, documenti per giunta in isolamento da tutti. Comportamento misterioso. Un bel mattino la chiamata, poco prima di andarci in ditta, e riferiscono di non andare più perchè c'erano dei problemi organizzativi! Lascio immaginare le reazioni di sconforto, amarezza e metteteci voi il resto. Era più che normale sin dall'inizio che il comportamento della ditta avrebbe dovuto far desistere, dai primi istanti, ma, a volte, la disperazione e il desiderio di fare o iniziare quello che piacerebbe fare professionalmente, domina...Che farci? Andiamo avanti... Vorrei sinceramente raccomandarvi di non prendere mai in considerazione questa ditta, Si è mostrata mai seria, orari irregolari, nessun rimborso, isolamento, e per giunta scarsa disponibilità da chi avrebbe dovuto seguirmi nel percorso. Nessuna posizione assicurativa oltretutto e anche stage in nero!Dovrebbero solo vergognarsi! Da scapparsene a gambe levate!!! Pare che attualmente stiano ancora cercando gente da umiliare, anche tramite agenzia interinale. Occhio! IN GUARDIA E LA MASSIMA ATTENZIONE! Fatevi rispettare!!! Dategli in testa!

Ultimo Post: 10 anni, 1 mese fa

Di: giovyblues

Leggi tutto

Stage in Valtur-negativo

Ciao Eleonora, io sono già laureata alla triennale quindi cercavo un'esperienza sia formativa ma anche che potesse essere un trampolino di lancio per qualcosa di più solido in futuro. La durata era di 4 mesi da maggio a settembre. Il mio coordinatore, successivamente al colloquio, mi ha fatto più volte capire che la stagione estiva è diversa da quella invernale e che quindi serve una stagista solo per l'estate perchè la mole di lavoro è sicuramente più alta in questi mesi. Diciamo che al colloquio ti propinano quello che vogliono poi la realtà che scopri appena arrivi è diversa. Io non l'ho capito e mi sono trovata a disagio a dover da sola far valere i miei diritti... nonostante ciò ce l'ho fatta comunque e sono orgogliosa di averlo fatto, perchè non è semplicemente giusto approfittare della voglia di fare e dell'impegno che alcuni giovani mettono per cercare di migliorare la propria situazione e il proprio futuro. Grazie mille Eleonora per aver risposto alla mia discussione!

Ultimo Post: 10 anni, 1 mese fa

Di: valebosi

Leggi tutto

Il mio capo(rale) non mi parla

Il mio capo non mi parla. Mi da solo ordini. Il mio capo parte da un paesino in provincia di Frosinone, si alza alle 4,30 e prende un treno per venire qui a Roma. Arriva sul posto di lavoro prima di molti ed esce quasi in chiusura. Ho calcolato che tra il treno e la metro il mio capo vive più di 5 ore in treno. Il mio capo non legge durante il viaggio, è sempre vigile con lo sguardo nel vuoto come un animale in difesa. Ad Agosto ha lasciato altri stagisti fare un duro lavoro mentre lui era in vacanza su una sdraio. Il mio capo tratta malissimo un suo coetaneo, sarei curioso di domandare al mio capo la seguente domanda: "Se tua figlia di vedesse trattare il tuo sottoposto sarebbe orgogliosa di suo padre?" Il mio capo comincia la giornata con i fax che smisto a cui segue un breve incontro di reparto. Il capo è capace di parlare per 30 minuti è dire un solo concetto. Lavoriamo in un call center di fatto mascherato da Customer Service di una nota finanziaria, non riceve telefonate perchè ha "altro da fare" cioè cercare un tecnico per aggiustare la sua caldaia, il tutto a spese dell'azienda. Il mio ha l'ingrato compito di scrivere le procedure, una sua bibbia personale. Sciascia diceva che l'italiano è importante non solo perchè è una lingua ma perchè insegna a pensare. Il mio capo ha un italiano stentato, e forse non capisce il suo britanico superiore in inglese, ma non è una sua colpa. Il problema è che la sua mancanza di conoscenza si rispecchia nel suo modo di lavoare spesso arido di idee. non ha sveltezza ma ha un incredibile scaltrezza da squizzo avezzo alla vita di strada. Il mio capo vuole diminuire i momenti di pausa dei miei colleghi. L'unica persona che ha più momenti liberi è anche l'unica persona che gli da qualche confidenza. Il mio capo controlla "Se siamo tutti loggati?", cioè connessi con i clienti. Il mio capo chiama i dipendenti per verificare il collegamento. La stampante è distante 3 metri dal suo posto di lavoro mentre io mi trovo a circa 7-8 metri dalla stessa. Lui cosa fa, si alza, si avvicina al mio posto di lavoro e mi da le fotocopie da copiare. Mi domando, se la geometria euclidea non è un opinione, ma per un uomo con la passione per l'ediliza qual'è la minor distanza tra due punti? di sicuro non una linea retta. Non dice grazie ma ci chiede di "Buttare sangue", espressione molto significativa per un supervisior ex esperto informatico. Il mio capo era un IT, ma il mio amico stagista mi ha spiegato che era un pessimo It. Il mio capo sa costruire muri e progettare sistemi di tubatura, ma non sa relazionarsi con i suoi dipendenti. Non sto simpatico al mio capo e lui lo ha capito: per punizione mi ha anticipato il pranzo e mi ha reso quasi impossibile mangiare con altri stagisti. Uno stagista può aver problemi di mobbing? Il mio capo non un capo è un caporale.

Ultimo Post: 10 anni, 1 mese fa

Di: Everhard

Leggi tutto

Stage di 6 mesi: discorso valido?

ah ah ah!!! Logica!!! Non esiste logica. Lo stage all'interno di una stessa azienda ha una durata, in termini di mesi, ben definita. Ma non c'è niente che obblighi che questo periodo sia continuativo. Dato che sei laureando, il periodo dello stage presso la stessa azienda può durare fino a 12 mesi, anche non continuativi!!! Sembra assurdo, e lo è, ma se non hai esaurito i tuoi 12 mesi, potresti, dopo il co.co.pro., tornare ad avere un contratto di stage. Informati bene su quanto è successo all'università con la convenzione di tirocinio e, se avessi ancora dubbi, recati al centro per l'impiego dove sei residente e chiedi di vedere quali comunicazioni di assunzione sono state date (anche lo stage deve essere comunicato). Spero di essere stato chiaro. Ciao

Ultimo Post: 10 anni, 1 mese fa

Di: giodea

Leggi tutto