Ordina per...

Devi effettuare il login per crere una discussione

Cerca nel Forum

Quanti stage si possono fare nella vita?

Ciao Federica, non c'è nessun limite - purtroppo - al numero di stage che si possono fare nella vita. E non esistono paletti neppure per quanto riguarda l'età perché uno stage si può fare sempre. Il che è un peccato perché se ci fosse un tetto massimo numerico, e anche un tetto anagrafico, forse si avrebbe modo di ridurre anche il numero di abusi. Torna a scriverci, e un caro saluto

Ultimo Post: 1 giorno, 7 ore fa

Di: Redazione_RdS

Leggi tutto

Stage incompatibile con percorso formativo?

Buonasera a tutti, sono Andrea, classe '80 e scrivo dalla provincia di Lucca. Lo scorso anno, forte del detto "chi non risica non rosica" mi sono preso un bel rischio, lasciando un posto a tempo indeterminato che non sopportavo più (molto lontano da casa, a seguito ristrutturazione aziendale avevo subito demansionamento e riduzione stipendio) per un posto a tempo determinato ma con ottime prospettive (dopo aver avuto mille rassicurazioni sulla serietà e la non volontà di lasciare nei guai le persone). Risultato: licenziato dopo nemmeno 10 giorni. Non mi sono perso d'animo, ho attivato la naspi e dopo pochi mesi mi sono iscritto ad un corso ITFS organizzato dalla regione per riprendere in mano la passione innata verso l'informatica e "reinventarmi", con specializzazione in ambito automazione industriale (PLC). Devo dire che la cosa mi ha appassionato fin da subito e l'ho portata avanti con entusiasmo. Fino ad oggi. Il corso prevede uno stage a metà formazione - sono stato affidato ad una big della zona - ma con mia enorme sorpresa ho scoperto che gli argomenti su cui verte il mio percorso non sono attinenti, se non marginalmente, con il percorso finora affrontato. D'accordo che va fatta la gavetta, d'accordo che gli stagisti sono figure "in più" ma... che senso ha affrontare un corso gratuito destinato ad utenti in difficoltà per favorire il loro rientro sul mercato del lavoro con una marcia in più e poi allo stage adibire mansioni generiche? Tanto per fare un esempio, mi sono ritrovato a fare l'inventario di magazzino per tutta la giornata di oggi e, credo, per buona parte del mio percorso aziendale. Non so, forse sono io che sono partito con tante belle speranze e voglia di ricominciare... senza rassegnarmi al fatto che sono condannato. O forse qui qualcuno vuole fare il furbo sbolognandomi qualcosa che non mi compete. Come sarebbe più logico muoversi in questo frangente? Non ho assoluta intenzione di restare al gioco, accettare la mansione passivamente, senza aver fatto valere le mie ragioni a chi di dovere.... in fondo si parla del mio futuro! Andre1980

Ultimo Post: 1 giorno, 23 ore fa

Di: Andre1980

Leggi tutto

Stage quasi alienante

Buongiorno a tutti, vi scrivo perché ho bisogno di un parere. Ho iniziato uno stage a gennaio, e ora sono quasi tre mesi che lavoro presso questa azienda, che si occupa dell'organizzazione di fiere. Purtroppo devo dire che mi aspettavo più da quello che mi avrebbero fatto fare e passo le mie giornate a fare chiamate (50 persone al giorno) e a riempire Excel di dati. Il mio lavoro consiste solo in questo. So che non si può pretendere molto dallo stage, che bisogna fare la gavetta, che a noi rifilano il lavoro sporco degli altri.. ma è normale secondo voi? Cosa impara uno da un lavoro del genere? poi ti dicono che ti fanno partire dalle basi così poi hai un'ottica generale di tutto, ma qui proprio no. oltretutto spesso fanno delle riunioni sull'andamento delle fiere in cui non mi includono neanche, segno che mi hanno presa solo per pulire il database e fare chiamate. Passo le giornate sempre più sconfortata, a volte mi dico di tenere duro e non mollare perché comunque le esperienze lavorative sono valorizzate dalle aziende ma a volte vorrei semplicemente andarmene.

Ultimo Post: 2 giorni, 5 ore fa

Di: Mary1906

Leggi tutto

Lavoro e Servizio Civile

Ciao Lalla, innanzi tutto una premessa. La tua è una di quelle storie che vorremmo raccontare a chi accusa i giovani di essere poco combattivi e di starsene con le mani in mano in attesa del lavoro dei sogni. Invece vogliamo farti con il cuore i nostri complimenti per come ti dai da fare già da prima della laurea, conciliando studio e lavoro. Ovviamente di giovani che come te si sforzano per arrivare da qualche parte dal punto di vista professionale ce ne sono tantissimi; il problema è che difficilmente questo impegno viene ripagato, come dimostra per l'ennesima volta la tua storia: invio di cv, colloqui, proposte sottopagate, e sostanzialmente un nulla di fatto. Quanto al servizio civile, è certamente un'esperienza positiva, che ti arricchirà su più fronti se ben fatta. Sul nostro giornale trovi parecchi articoli al riguardo. Quello che ti consigliamo è di accordarti con l'ente presso cui andrai a svolgere l'esperienza per distribuire le ore in modo da poterle conciliare con i tuoi impegni, senza doverci rinunciare del tutto, e senza naturalmente danneggiare troppo il servizio che andrai a prestare. Chiedendo anche per esempio, qualora ti capitasse un evento come hostess, di recuperare la giornata o le ore. Non dovrebbero esserci particolari problemi, perché ricordiamoci che il servizio civile non è un lavoro ma un'esperienza di formazione. Facci sapere come va a finire, e un caro saluto

Ultimo Post: 2 giorni, 6 ore fa

Di: Redazione_RdS

Leggi tutto

Oltre cento tirocini negli uffici giudiziari, in Sardegna un nuovo percorso senza sbocchi professionali

È tra le regioni in cui il tasso di disoccupazione è tra i più alti: quasi il quarantasette per cento per i giovani tra i 15 e i 24 anni e ben oltre il ventisette nella fascia immediatamente seguente, tra i 25 e i 34. Per risolvere il problema la Sardegna punta ancora una volta sui tirocini. Nessuna certezza di un inserimento finale, ovviamente: un semplice tampone della situazione. La Regione ha pubblicato ai primi di febbraio un avviso pubblico ...

Ultimo Post: 2 giorni, 15 ore fa

Di: Marianna Lepore

Leggi tutto

Cosa fare

Ciao, grazie per il tuo intervento su questo forum e complimenti per la tua doppia attività di studente lavoratore! Da quanto ci dici però non sembra ci sia molta scelta dovendoti necessariamente mantenere da solo, dunque la rinuncia al posto che hai ora non sarebbe una buona idea. Anche perché magari ti sei fatto un’idea non veritiera su quello che andrai a fare successivamente, su cui potresti ricrederti una volta che ti ci troverai. Sulle professioni può capitare di sbagliarsi, nel senso che solo svolgendole nel concreto si può capire cosa comportino. Facci sapere cosa deciderai, e un caro saluto

Ultimo Post: 3 giorni, 7 ore fa

Di: Redazione_RdS

Leggi tutto

Terminazione stage

Ciao nicolucca, a quest’ora il tuo stage dovrebbe essere terminato dunque la nostra risposta potrebbe risultarti superflua. Comunque sia non sei costretto a accettare nulla in caso di proposta di rinnovo: lo stage è concepito come una fase di apprendimento in azienda, un’esperienza formativa e non di lavoro. Si può quindi interrompere anzitempo sia su tua iniziativa che su quella dell’azienda stessa. E va da se’ che nel caso ti venga offerto un lavoro, tu lo possa accettare anche prima della fine dello stage. Facci sapere come è andata a finire e un caro saluto In risposta a #post26871

Ultimo Post: 3 giorni, 11 ore fa

Di: Redazione_RdS

Leggi tutto

Seconda laurea dopo lingue?

Ciao a tutti, vorrei un consiglio riguardo a quale percorso intraprendere il prossimo anno. Ho 27 anni, mi sono laureata in lingue tre anni fa e lavoro come impiegata in un ufficio pubblico. Il lavoro non mi entusiasma molto e stavo pensando di iscrivermi di nuovo all'università per una seconda laurea oppure un master che mi offra maggiori sbocchi a livello lavorativo. Secondo voi in quale campo sarebbe più sensato "lanciarsi" dopo aver già studiato 5 anni lingue? A quale corso di laurea potrei abbinare gli studi già fatti? A me interesserebbe moltissimo l'ambito delle relazioni internazionali ma ho paura che a livello lavorativo non offra possibilità concrete.

Ultimo Post: 4 giorni, 5 ore fa

Di: Francesca9158

Leggi tutto

Disoccupazione post stage

Ciao Chiara, purtroppo no, confermiamo. Uno stage non dà luogo ad alcun sussidio di disoccupazione perché nel suo corso non è previsto il versamento di contributi. Quello che percepisci è solamente un rimborso spese, non uno stipendio vero e proprio, dunque non si matura il diritto alla Naspi a cui avresti invece diritto nel caso fossi stata inquadrata con un normale contratto di lavoro. Speriamo di averti aiutato a capire, e un caro saluto In risposta a #post26895

Ultimo Post: 4 giorni, 10 ore fa

Di: Redazione_RdS

Leggi tutto

Italia addio non tornerò, il docufilm sugli expat che lasciano l'Italia senza rimpianti

Meritocrazia: a rischio di scivolare nella retorica è questa la parola che ricorre nelle trenta interviste a expat di tutto il mondo contenute nel docufilm 'Italia Addio, non tornerò', curato dalla giornalista Barbara Pavarotti [nella foto a destra], classe 1956, ex vicecaporedattrice del Tg5. A finanziare il lavoro, presentato alla Camera dei deputati a febbraio, è stata la Fondazione Paolo Cresci di Lucca, che si occupa di promuovere la conoscenza dell'emigrazione dall'800 a oggi. «All'inizio, da 'perfetta' giornalista tuttologa, non ...

Ultimo Post: 5 giorni, 6 ore fa

Di: Ilaria Mariotti

Leggi tutto