Ordina per...

Devi effettuare il login per crere una discussione

Cerca nel Forum

Aiutati che il web t'aiuta: Offline, le notizie «inaltreparole» raccontate da sei ex stagisti giornalisti intraprendenti

Ex stagisti giornalisti alla riscossa. Sono in sei: Letizia Cavallaro, Francesco Defferari, Marianna Lepore, Enza Civale, Valeria Calicchio e Andrea D’Orazio [nella foto a destra, tutti tranne l'ultimo sulle scale del duomo di Perugia, in occasione del Festival del Giornalismo 2008: da sinistra a destra Francesco, Letizia, Marianna, Enza e Valeria]. Sono tutti laureati e giornalisti professionisti, ex allievi della scuola di giornalismo di Salerno. Hanno alle spalle master e stage, nella maggior parte dei casi non retribuiti. Lavorano da ...

Ultimo Post: 10 anni, 1 mese fa

Di: Eleonora Voltolina

Leggi tutto

Stage in fabbrica raccontati in un libro al vetriolo: «Mi sento già molto inserito» di Mauro Orletti

C'è chi nello stage vede un modo per arricchire il curriculum. Altri lo fanno con la speranza di entrare nel mondo del lavoro. Precari e disoccupati lo considerano una manovra di avvicinamento verso l'agognato contratto. Mauro Orletti, trentenne abruzzese, ha usato il suo come ispirazione per scrivere un romanzo. Autobiografico, ovviamente: Mi sento già molto inserito, sottotitolo «Cronache dalla fabbrica (dis)integrata», pubblicato dalla casa editrice Zandegù all'inizio di quest'anno. La grande azienda metalmeccanica di Torino presso cui il protagonista, laureato ...

Ultimo Post: 10 anni, 1 mese fa

Di: Eleonora Voltolina

Leggi tutto

Jacques Attali nei guai: secondo Le Monde la sua associazione usa troppi stagisti

Dopo il caso-stagisti in Inghilterra, riportato dal Guardian e dal Financial Times, la querelle sull'utilizzo (s)corretto dello strumento dello stage – per risparmiare sul personale – scoppia anche in Francia. Giovedì 8 agosto, infatti, sul quotidiano Le Monde è apparsa la notizia: «PlaNet Finance cerca stagisti molto qualificati». Dove il "molto" va letto come "troppo": nell'attacco del pezzo, infatti, la giornalista Francine Aizicovici mette subito in chiaro che cercare uno stagista per fargli fare il «capo-gabinetto del vicepresidente», requisito minimo ...

Ultimo Post: 10 anni, 1 mese fa

Di: Eleonora Voltolina

Leggi tutto

Stagisti inglesi, il Guardian svela: un ente vigilerà affinché le aziende non li sfruttino

La notizia è apparsa un paio di settimane fa sulle pagine del Guardian, quoditiano di riferimento della sinistra inglese: un'authority del governo britannico dovrebbe cominciare a vegliare sugli stagisti controllando che le aziende, in questo particolare momento di crisi economica, li utilizzino in maniera corretta e legale. L'articolo, firmato da Polly Curtis che del giornale è redattrice del settore Education, parla di un ente (la "Low pay Commission", che ha il compito di vigilare sul rispetto delle normative salariali) che, ...

Ultimo Post: 10 anni, 1 mese fa

Di: Eleonora Voltolina

Leggi tutto

Rapporto Excelsior 2009: sempre più stagisti nelle imprese italiane, sempre meno assunzioni dopo lo stage

Sempre più stagisti nelle aziende italiane. Il nuovo rapporto Excelsior, che viene prodotto ogni anno da Unioncamere per fotografare i fabbisogni delle aziende (il campione è costituito da oltre 100mila imprese con almeno un dipendente di tutti i settori economici e di tutte le tipologie dimensionali, contattate dalle Camere di commercio con interviste dirette o telefoniche), rileva anche quanto viene usato in questo ambito lo strumento dello stage. Il dato aggiornato è che nel 2008 ci sono stati 305mila stagisti ...

Ultimo Post: 10 anni, 1 mese fa

Di: Eleonora Voltolina

Leggi tutto

Identikit degli stagisti italiani: prorogato fino all'inizio di ottobre il sondaggio online promosso da Isfol e Repubblica degli Stagisti

Tre mesi fa, il 6 maggio, la Repubblica degli Stagisti e l'Isfol avevano lanciato un grande sondaggio online invitando tutti coloro che nella vita avessero fatto almeno uno stage a raccontarlo attraverso un questionario - veloce, facile e anonimo. Obiettivo: tracciare attraverso le testimonianze dirette una sorta di identikit degli stagisti italiani.Il sondaggio avrebbe dovuto chiudersi domani, ma abbiamo deciso di prorogarlo di due mesi, per dare il tempo a tanti altri di partecipare. Sono già oltre 2mila i questionari ...

Ultimo Post: 10 anni, 1 mese fa

Di: Eleonora Voltolina

Leggi tutto

Commercialisti, l'esame è una scommessa - Pianeta praticanti: inchiesta della Repubblica degli Stagisti / seconda puntata

Continua il viaggio della Repubblica degli Stagisti nel pianeta praticanti, per capire meglio chi sono, cosa fanno, come vivono. Dopo gli avvocati, ora è la volta dei commercialisti. La Catanzaro dei commercialisti è Milano. La calabrese città dei tre colli è stata per anni la Mecca di tanti praticanti avvocati che potevano contare su un’altissima probabilità di promozione [almeno fino alla riforma Castelli del 2003, che ha previsto la correzione delle prove in corti di appello di altre città].L’estrema disparità ...

Ultimo Post: 10 anni, 1 mese fa

Di: Fabrizio Patti

Leggi tutto

La denuncia del Financial Times: «Le aziende smettano di prendere stagisti per coprire i loro buchi di organico, e comincino a pagarli»

Sto mettendo in ordine le idee, appena ho un minuto scrivo...(isfol: già fatto!)

Ultimo Post: 10 anni, 1 mese fa

Di: Cassandra

Leggi tutto

Stage all'estero senza assicurazione sanitaria: le storie di chi ci è passato

neanche la copertura sanitaria...è clamoroso!

Ultimo Post: 10 anni, 1 mese fa

Di: turi

Leggi tutto

Michel Martone: ecco cosa penso degli stage

Professore, l'ultima risposta non è a mio parere corretta. All'estero funziona diversamente non perchè il mercato del lavoro funzioni meglio (il che è vero, tra l'altro) ma perchè è flessibile in ogni paese del mondo ad eccezione dell'Italia. In funzione della flessibilità un'azienda che operi in un altro stato non ha il problema di porsi il tema dell'errore di selezione perchè, sempre, in tutto il percorso professionale di una risorsa, potrà da essa separarsi se non sarà soddisfatta delle performance e dal suo sviluppo. In Italia l'errore di selezione lo paghi tutta la vita, ecco perchè le aziende approfittano di tutti i sistemi che la legge consente (anche se l'obiettivo del legislatore era un altro) per favorire periodi di flessibilità e usarli per la selezione. Poi, purtroppo, i managers, compresi quelli della HR, "dimenticano" l'origine di tutto e finiscono per abusarne, cambiarne la natura dell'uso etc. e tutto diventa un pessimo sistema.... Fabio Dioguardi, HR&Org Ferrero

Ultimo Post: 10 anni, 1 mese fa

Di: ferrero

Leggi tutto