Stage all'estero, decine di opportunità con buone indennità nelle Agenzie europee meno conosciute

Marianna Lepore

Marianna Lepore

Scritto il 27 Ago 2021 in Notizie

buone opportunità esperienza all'estero stage all'estero Stage in istituzioni europee tirocinio all'estero

Non solo Parlamento o Consiglio dell’Unione europea: sono tante le agenzie meno conosciute che offrono tirocini ben pagati e che possono essere un buon trampolino per il futuro. A differenza delle istituzioni, sono costituite come entità giuridiche separate per svolgere compiti tecnici e scientifici specifici che aiutano le istituzioni UE e gli Stati membri ad attuare politiche e prendere decisioni. Quasi tutte ospitano dei tirocini e per alcune di queste i bandi sono al momento aperti, quindi è bene non lasciarsi scappare l’occasione di fare domanda.

Tra gli enti poco conosciuti c’è l’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro, EU-Osha, con sedi a Bilbao, in Spagna, e Bruxelles, in Belgio, che ospita un suo programma di tirocini. L’agenzia offre ai partecipanti la possibilità di comprendere le attività che svolge, acquistare esperienza pratica e lavorare in un ambiente multiculturale e multilingue. Al momento ha in corso una selezione per otto tirocini, da distribuire in quattro dipartimenti, che si svolgeranno durante l’annata 2021/22. Lo stage dura da un minimo di sei a un massimo di 12 mesi e prevede un’indennità mensile di circa 1.200 euro oltre al rimborso delle spese di viaggio di inizio e fine tirocinio se si vive in una città a più di 50 chilometri dalla sede dello stage.
Per partecipare c’è tempo fino alle ore 13 del 7 settembre
, data ultima entro cui spedire all’indirizzo recruitment [chiocciola] osha.europa.eu l’application form disponibile sul sito dell’agenzia. È necessario avere una laurea di primo livello, essere cittadino di uno stato membro dell’UE, avere una buona conoscenza dell’inglese e di un’altra lingua dell’unione. Si può far domanda per una sola o per più unità dell’EU-Osha e nel corso della selezione i candidati che superano un primo screening possono essere contattati telefonicamente per un’intervista per verificare disponibilità, conoscenze linguistiche e aspettative. Alla fine solo i candidati selezionati riceveranno una lettera dalle Risorse umane con i dettagli del contratto. Sul sito dell’agenzia è disponbile anche un documento con tutte le norme che disciplinano il tirocinio.

L’Agenzia europea per l’uguaglianza di genere, Eige, offre due posizioni di tirocinio per cui è possibile candidarsi rispettivamente entro il 9 e il 10 settembre. Lo stage dura sei mesi, si svolge a Vilnius, in Lituania, e ha una borsa di studio mensile di 950 euro. L’Eige è un organismo autonomo dell’Unione europea attivo dal 2007 con lo scopo di promuovere la parità tra uomini e donne e, infatti, svolge attività di raccolta, analisi e diffusione di dati e informazioni sul tema dell’uguaglianza di genere. Chi volesse far domanda deve non aver già svolto uno stage in un’altra istituzione europea, avere un inglese fluente sia scritto sia parlato, un’ottima conoscenza di almeno un’altra lingua europea e dimestichezza con l’ambiente Windows.
I due stage sono offerti rispettivamente uno nella Knowledge Management and Communication Unit, l’altro nell’Operation Unit. Nel primo caso lo stagista svolgerà diversi compiti nel campo della comunicazione visto che si occuperà dei social media, di redigere presentazioni in Power Point e newsletter, di organizzare meeting ed eventi. Lo stage nell’Operation Unit sarà invece nel campo dell’uguaglianza di genere, e lo stagista assisterà tutte le fasi del lavoro di ricerca dell’Istituto sui temi dell’uguaglianza e della violenza di genere, contribuendo alle attività di comunicazione dell’Eige. Per questo stage, tra i requisiti, c’è anche la richiesta di un’iniziale esperienza nel campo delle tematiche chiave dell’Istituto: vanno bene un tirocinio, una tesi o una specializzazione. Per fare domanda è necessario compilare in inglese in ogni sua parte e inviare l’application form scaricabile da questo link entro le 13.30 del giorno di scadenza all’indirizzo mail eige.hr [chiocciola] eige.europa.eu I candidati devono essere pronti, qualora selezionati, a inviare attestati o documenti che accertino le qualifiche inserite in fase di domanda. La commissione esaminatrice può anche decidere di sottoporrli a un colloquio. Se selezionati, partirà lo stage che oltre al rimborso spese mensile prevede anche un’indennità di viaggio ma non l’assicurazione sanitaria a cui deve pensare lo stagista direttamente. Per avere informazioni su com’è vivere in Lituania si può dare un’occhiata ai link messi a disposizione da Eige.

Anche il Centro comune di ricerca (Joint Research Center) ha al momento le application aperte per fare un tirocinio  in una delle sedi in cui sono dislocati i suoi uffici: Belgio, Italia, Germania, Spagna o Olanda. È possibile mandare la propria candidatura entro la mezzanotte del 13 settembre. Questo ente offre sia tirocini legati alla redazione di una tesi sia un tirocinio entro i cinque anni seguenti alla laurea. Per il 2022 il JRC cerca in particolare degli stagisti scientifici in 18 aree, i cui dettagli sono disponibili nella descrizione. Non è specificato il numero totale di posti – verosimilmente almeno uno per area per un totale di 18 stage. La prossima sessione di stage comincerà il primo marzo e durerà cinque mesi e il rimborso spese mensile sarà tra i 1.100 e i 1.400 euro a seconda del paese in cui si svolgerà. Anche in questo caso per fare domanda è necessario registrarsi, creare un account e a quel punto compilare tutte le sezioni previste.  

C’è tempo ancora fino al 30 settembre, invece, per far domanda per uno stage presso il Comitato economico e sociale europeo con sede a Bruxelles. Quest’organo consultivo dell’Unione europea ospita due sessioni di tirocinio nel corso dell’anno, primaverile e autunnale, per un totale – almeno stando alla specifica dello scorso anno – di 26 stage distribuiti in altrettanti dipartimenti. La prima sessione si svolge da febbraio a luglio ed è quella per cui c’è ancora tempo per fare l’application, la seconda va da settembre a febbraio e di solito si può far domanda a partire dai primi giorni di gennaio. Il rimborso spese, che normalmente viene rivisto a inizio anno, al momento è di circa 1.230 euro al mese. Sul sito è disponibile una pagina con tutte le faq relative agli stage offerti. Per partecipare è necessario compilare online l’application form, solo dopo aver completato tutte le sezioni è possibile l’invio e si riceve un numero di registrazione. Se pre-selezionati si riceverà un’email con richiesta di copia dei documenti come il diploma di laurea o la carta d’identità. Solo se selezionati verrà richiesto anche il casellario giudiziario e un certificato medico.

Altra interessante opportunità quella offerta dall’Agenzia dell’Unione europea per il programma spaziale (Euspa) con sede a Praga. L’Euspa offre, infatti, tirocini pagati per la durata massima di un anno per vari dipartimenti. Al momento è possibile fare l’application per sei diverse sezioni: risorse umane, legale, market development, Galileo services e Egnos services. Solo per quest’ultimo dipartimento lo stage potrebbe essere o nella capitale ceca o a Tolosa in Francia. Il rimborso spese offerto è di 1.200 euro al mese, che può essere riparametrato se si sceglie uno stage part time. A questo si aggiunge l’eventuale rimborso delle spese di viaggio di inizio e fine tirocinio. Tra i requisiti c’è la richiesta di un casellario giudiziario pulito e un’iniziale esperienza o conoscenza del settore di cui si occupa l’Agenzia. Le candidature sono aperte tutto l’anno con la data ultima di registrazione del 15 dicembre. Poi non appena c’è un posto libero disponibile il candidato viene contattato per un colloquio telefonico. Tutti i candidati saranno informati del corso della loro application e del relativo esito. Per partecipare alla selezione è necessario registrarsi sul portale dedicato e creare il proprio account. A quel punto sarà possibile far domanda e completare tutte le nove sezioni del modulo.  

Anche l’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (Esma) ospita tirocini per cui l’apertura delle domande è partita a fine marzo ed è tutt’ora in corso fino al 31 dicembre. In questo caso la sede dell’agenzia è Parigi, in Francia. L’ESMA è un’autorità indipendente che contribuisce a preservare la stabilità del sistema finanziario dell’Unione europea promuovendo la stabilità e il buon funzionamento dei mercati finanziari. L’agenzia offre tirocini sia a laureati di primo livello che agli studenti universitari. Nel primo caso il rimborso spese mensile sarà di circa 1.800 euro, nel secondo di circa 1.200. Tre i profili per cui è possibile far domanda da questo link: finanziario, legale e trasversale. Per ognuno dei tre percorsi, che possono durare dai sei ai dodici mesi, ci sono dei requisiti specifici che è bene consultare sul sito. Per fare domanda è necessario prima creare il proprio profilo sul portale per le assuzioni dell’ESMA e completare nella sezione “Mio Profilo” le informazioni personali e il curriculum. A quel punto basterà selezionare “Apply” vicino al profilo prescelto per registrare la propria domanda.

Anche l’Agenzia per la cooperazione fra i regolatori nazionali dell’energia (Acer) ha un programma di tirocini rivolto principalmente ai giovani laureati. In questo caso non c’è nessuna scadenza per fare domanda, le application sono sempre aperte. Come per l’Eige, anche in questo caso non bisogna aver svolto precedentemente stage in un’istituzione o organo dell’Unione europea, avere almeno 18 anni, essere cittadino di uno Stato membro e aver completato almeno un ciclo di studi universitario triennale. È necessario avere una buona conoscenza della lingua inglese e di un’altra lingua europea. Il tirocinio dura da un minimo di tre a un massimo di sei mesi e può essere rinnovato una volta fino a un massimo totale di 12 mesi.
Lo stage si svolge a Lubiana, in Slovenia, e prevede un rimborso spese mensile che da quest’anno è pari a 1.058 euro. In aggiunta per chi svolge un tirocinio di almeno tre mesi è possibile chiedere il rimborso spese del viaggio di andata e ritorno dal proprio paese di origine e tutti gli stagisti hanno l’abbonamento mensile gratis al trasporto pubblico cittadino. Se interessati bisogna quindi compilare l’application form presente su questa pagina, allegare copia del proprio diploma e inviare tutto alla mail traineeship[at]acer.europa.eu L’Agenzia stila un elenco dei candidati idonei in base ai posti disponibili e alle esigenze attuali e prima della decisione finale il Team Risorse umane può cntattar ei candidati per verificare idoneità, competenze linquistiche e reciproche aspettative. Sarà poi il Direttore dell’Acer a decidere chi selezionare. Tutti i candidati, però, sono informati sugli esiti della procedura. Causa pandemia Covid e conseguenti restrizioni di viaggio, l’Acer avvisa che ha adottato test scritti online e colloqui orali, ma che le informazioni in merito saranno date solo ai candidati preselezionati.

Marianna Lepore

Community