L'industry 4.0 è il futuro: 15 opportunità di apprendistato di alta formazione in Bosch, candidature fino a fine febbraio

Scritto il 15 Feb 2017 in Notizie

Apprendistatobuone opportunitàGruppo BoschIndustry 4.0

Assunti subito, senza bisogno di stage. Assunti con un contratto vero, subordinato: un apprendistato di due anni. E non un apprendistato qualsiasi: un apprendistato di alta formazione, che implica un enorme investimento dell'azienda perché prevede che una parte della durata del contratto sia dedicata a formazione in aula. E poi, ancora, l'opportunità di passare sei mesi all'estero, nel paese "casa madre". Specializzandosi in quelle competenze che sono già oggi il futuro della produzione industriale.

stage lavoro graduate program BoschIl nuovo programma di assunzione di talenti del gruppo Bosch in Italia, che fa parte dell'Rds network, racchiude tutto questo. Si chiama "Bosch Industry 4.0 Talent Program" ed è una opportunità aperta a 15 laureati di eccellenza. Neoingegneri, matematici e fisici sono i potenziali partecipanti; il requisito principale, oltre alla competenza in queste materie, è ovviamente una passione per il tema dell'Industry 4.0 e delle nuove tecnologie. Buone conoscenze di informatica e dei principali linguaggi di programmazione, disponibilità alla mobilità nazionale e internazionale e ottima conoscenza dell'inglese completano il profilo del (o della!) "candidato/a ideale".

Le candidature sono aperte da meno di tre settimane e sono già oltre mille i giovani che hanno compilato l'application form. «Siamo molto soddisfatti dalla qualità delle candidature» commenta Angelo Formenti, employer branding manager di Bosch: «Purtroppo alcuni non hanno i requisiti base, penso sopratutto ai laureandi: per questo specifico programma di assunzioni possiamo infatti considerare solo chi è già in possesso di laurea magistrale. Inoltre è bene ricordare che vi è un limite anagrafico, posto dalla normativa sull'apprendistato, per cui alla data del 10 aprile bisognerà che i partecipanti non abbiano ancora compiuto 30 anni».

Il graduate program si basa sulla collaborazione tra Bosch, Cefriel e il Politecnico di Milano: «Dopo una iniziale scrematura sulla base dei prerequisiti e un primo colloquio conoscitivo, che svolgiamo al telefono oppure via Skype, scegliamo la rosa di candidati da chiamare per gli assessment, i colloqui di gruppo: proprio ieri abbiamo fatto il primo, nella sede di Cernusco, e oggi ne faremo un altro a Milano».  Le selezioni si svolgeranno anche presso le sedi Bosch di Torino, Bergamo, Offanengo in provincia di Cremona, Udine, Bari e Modena ma anche in Campania, Calabria, Sicilia, Sardegna, Lazio, Piemonte, Toscana e Marche, per dare a tutti l'opportunità di provarci.

L'ultima prova di selezione sarà un hackathon, per testare le capacità informatiche, di programmazione e sviluppo software dei candidati. I 15 che arriveranno in fondo alla selezione saranno inizialmente assunti con un contratto di apprendistato di alta formazione di due anni, durante i quali frequenteranno un master esclusivo presso il Politecnico di Milano. «Durante il percorso formativo i neoassunti saranno impegnati per circa 50 giorni in aula» conferma Formenti «e per altri 50 giorni in un progetto Industry 4.0 ad hoc legato all'innovazione». Nello specifico qui si parla di digitalizzazione delle macchine, data mining (il processo di estrazione di conoscenza da banche dati di grandi dimensioni tramite l'applicazione  di algoritmi), IoT (acronimo di "Internet of things", neologismo riferito all'estensione di Internet al mondo degli oggetti e dei luoghi concreti: gli oggetti acquisiscono intelligenza grazie al fatto di poter comunicare dati e accedere ad informazioni aggregate - gli impianti di riscaldamento che interagiscono con clima esterno, per dirne una).

«È previsto un periodo di formazione di sei mesi in Germania, a Blaichach, uno dei plant d'eccellenza per l'Industry 4.0 di Bosch» aggiunge Formenti. Blaichach è un sito produttivo; vi lavorano 3.400 persone e rappresenta la più importante realtà industriale dell'Allgäu, una regione situata nella parte meridionale della Germania, al confine con Austria e Svizzera. A Blaichach vengono prodotti sistemi elettronici di controllo dei freni (ABS e ESP), sistemi per veicoli ibridi, componenti della catena cinematica come la tecnologia di iniezione, turbocompressori e sensori di gestione del motore, sensori video, e le linee di produzione per la rete di produzione internazionale. Si tratta di uno stabilimento completamente proiettato verso l'innovazione e l'Industry 4.0, dove vengono costantemente sperimentati nuovi strumenti e modalità di lavoro.

«Ai neoassunti questa esperienza internazionale permetterà di sviluppare soluzioni pratiche per migliorare le performance aziendali attraverso la digitalizzazione delle macchine e IoT» spiega Formenti: «Al termine del percorso, conosceranno in modo approfondito le realtà del gruppo Bosch e seguiranno progetti trasversali in ambito produttivo, commerciale entrando a far parte del team di riferimento per tutte le tematiche riguardanti l'Industry 4.0».

C'è tempo fino a martedì 28 febbraio per provare a cogliere questa opportunità; l'ufficio HR di Bosch ha deciso di posticipare l'avvio dei contratti e dunque del master dal 20 marzo al 10 aprile, per avere più tempo per vagliare tutti i cv. «Un ultimo messaggio? Vorremmo sempre più giovani donne candidate, dunque il nostro appello alle ingegnere e alle matematiche è sicuramente quello di candidarsi!»

Ci si candida al Bosch Industry 4.0 Talent Program attraverso il sito Bosch o utilizzando i canali partner di employer branding come Glickon. Chi ha i requisiti adatti si faccia sotto!

Community