Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

Giorgia Dattilo, praticante consulente del lavoro: «Un lavoro scelto per passione e curiosità»

10 anni, 8 mesi fa di Andrea Curiat

Link all'articolo originale: Giorgia Dattilo, praticante consulente del lavoro: «Un lavoro scelto per passione e curiosità» «Perché ho scelto di diventare consulente del lavoro? Per pura passione, e perché sono un po’ impicciona». Sono stati la curiosità e lo spirito polemico a guidare Giorgia Dattilo, una ragazza romana di 29 anni, sulla via del praticantato per la professione di consulente del lavoro. Quando era impiegata come receptionist in un albergo della capitale, sull'Aurelia, quelle buste paga indecifrabili non le andavano proprio giù. Da brava laureata in scienze della comunicazione (alla Lumsa, con 108/110), esigeva un po’ ...

biturbo1

9 anni, 9 mesi fa

Io sto svolgendo la pratica. Mi sembra impossibile parlare di 5-7000 euro al mese, senza avere Propri Clienti, un proprio studio ben avviato, considerando tutte le spese che si hanno in questo lavoro. Affermo ciò dopo 2 anni di pratica e varie analisi che ho fatto. Talvolta e' difficile superare i momenti di sconforto e di difficoltà che si incontrano nella lunga strada verso l'esame di stato e verso un futuro incertissimo.

Per intraprendere una professione come quella di consulente è necessaria determinazione, un buon paracadute( famiglia et similia), grande pazienza e ed anche una buona dose di follia!
Mi conforto leggendo Edgar Allan Poe, che scrive "Mi hanno chiamato folle; ma non è ancora chiaro se la follia sia o meno il grado più elevato dell’intelletto, se la maggior parte di cio che è glorioso, se tutto cio che è profondo non nasca da una malattia della mente, da stati di esaltazione della mente a spese dell’intelletto in generale". Spero che abbia ragione!:)

Torna al più nuovo