Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

a proposito del superstage calabrese

8 anni, 8 mesi fa di tibullodelianuova

Gentile Dott.ssa Voltolina,
sono uno degli stagisti calabresi, detti 'superstagisti', che resterà nell'anonimato, in quanto se venisse fuori il mio nome in questo momento rischierei della mia vita e di quella dei miei cari, e anzi, pur scrivendo questa mail nell'anonimato, già il rischio lo sto correndo...Eccome...
(Povera Calabria! Come ti sei ridotta! I tuoi figli non possono neppure denunciare pubblicamente con il proprio nome le tue vergogne...! Ma verrà, verrà il tempo in cui tu ti riscatterai da queste persone indegne, politici e amministratori, che ti governano e da questi mafiosi che insanguinano le tue strade e insozzano di ingiusto fango la maggior parte dei tuoi abitanti che vivono di lavoro nero, di giornate di fatica che non passano mai, di muratori senza contratto e senza assicurazione, di contadini che lavorano la terra, di artigiani che fanno sacrifici quotidiani, di commercianti che vivono pagando il racket, di operai in nero stremati dalla fatica, di pensionati al minimo che non possono neppure permettersi le cure sanitarie, di ragazze e bambini che muoiono in ospedale per colpa di falsi medici messi dalla 'ndrangheta che lavorano nei nostri fatiscenti ospedali...E vi succhiano il sangue anche questi politici collusi con la 'ndrangheta, degni di stare nelle carceri e non di coprire indegnamente tali cariche pubbliche...Maledetti crepate all'inferno..! Cadrà su di voi il giudizio di Dio prima di quanto possiate credere!).
Della questione dei superstage lei sa già benissimo tutto ed è inutile che gliene parli ancora. Siamo stati assunti in delle pubbliche amministrazioni dove non si fa niente e quel poco che si fa sarebbe comunque meglio non farlo perchè è comunque quasi sempre uno spreco di denaro pubblico... Voglio tuttavia informarla di quanto sta accadendo esattamente in questi ultimi mesi, visto che a fine ottobre il nostro rapporto con gli enti avrà termine. Le dico solo che in questo momento tutti noi stagisti siamo alla costante ricerca del politico di turno (a qualsiasi livello) per ottenere se non una stabilizzazione almeno una proroga. Ciò che sta accadendo in questo momento è da un lato comico e grottesco dall'altro patetico...Ma dico? Come è possibile che noi, centinaia di giovani laureati e titolati, in grado anche di cavarcela da soli, non abbiamo almeno un po' a cuore la nostra dignità e facciamo di tutto per elemosinare un posto di lavoro, peraltro 'disonesto' perchè di fatto diventeremo dei parassiti visto l'andazzo della pubblica amministrazione calabrese? Se le dovessi raccontare la mia esperienza di stage verrebbe fuori un libro sui vizi della PA italiana...Forse sarebbe un caso editoriale come quello di Michela Murgia...Lì però abbiamo lo sfruttamento in un call center di un'azienda privata...Qui i difetti tragicomici di una struttura pubblica calabrese...
Se lei potesse vedere quello che sta succedendo in questo momento si farebbe due risate. Come nell'antica Roma il cliente aspettava alla porta il patrono, così oggi il giovane stagista aspetta il politico di turno e chiede favori sia per tutti noi e se non per tutti noi almeno per se stesso...Si vocifera che la nuova giunta regionale non potrà fare in modo che ognuno di noi possa continuare la sua 'esperienza' negli enti cui siamo stati destinati...Ed eccoci allora divisi e uniti a un tempo...Sa come andrà a finire questa storia secondo me? La Regione Calabria non potrà aiutare tutti noi, anche e soprattutto per via dei vincoli, inevitabili a causa della crisi finanziaria, che sono arrivati dal governo con la recente manovra...Per questo motivo verranno 'aiutati' solo alcuni di noi: quelli che o perchè prima o perchè adesso hanno stretto sodalizi importanti con i vari politici degli enti o della regione in cui ci troviamo...Alla fine saranno solo questi pochi a 'rimanere', non per merito, ma, come si dice dalle nostre parti, 'pe cugnu'. Allora siccome io non sono uno di questi 'fortunati', voglio dire solo due cose, una per ridere, l'altra per riflettere:
1) cchiù cugnu pe' tutti! (più 'cugnu', più raccomandazione per tutti, parafrasando Albanese...);
2) comportiamoci da persone serie e che hanno la propria dignità e costruiamo una nostra reale professionalità così come ci consiglia il senatore Ichino, sennò povera Calabria...
Naturalmente la seconda proposta non verrà ascoltata...E purtroppo i giovani elemosinanti di oggi, che hanno imparato bene a leccare il culo...e sapesse, direttrice Voltolina, come hanno imparato bene...! Ebbene proprio questi diverranno i manager e i dirigenti di domani...E lei si immagina che manager e dirigenti avrà di nuovo la Calabria...? Forse peggiori di quelli di prima..Perchè da persone che non sanno cosa sia la dignità e non hanno vergogna di essere adulatori e leccaculo non potrà venire nulla di buono per la Calabria...Che futuro potrà venie da persone che hanno Ahi, povera Calabria, cosa ti aspetta!
Ma io mi segnerò i nomi ad uno ad uno e dirò di ognuno di questi fortunati e 'cugnati' come sono rimasti nella PA e grazie a chi! Fosse anche l'ultima cosa che faccio e poi potranno pure, se vorranno, ammazzare me e i miei familiari, ma il godimento di vederli GIUSTAMENTE SPUTTANATI, be' quello almeno, io che il 'cugno', non ce l'ho, me lo voglio togliere!
Tremate politici e clienti che vi stanno intorno! Sta arrivando chi vi sputtana!
Cordiali saluti
Un 'superstagista' senza 'cugno' come molti altri 'superstagisti', ma schirerato a morte sin da ora contro chi invece il 'cugno' ce l'ha...eccome...

P.S.
Mi scuso per il turpiloquio talvolta usato, soprattutto per lo scarso rispetto che, così facendo, posso averle mostrato, ma, vede, la materia trattata è talmente bassa che per essere descritta a dovere non sono possibili altre parole, se non quelle volgari.
Voglio anche congratularmi con lei per il suo blog diventato sito. Dovremmo imparare da lei, che è giovane come noi, ad essere così creativi e a costruirci come lei la nostra professionalità e il nostro futuro...

tibullodelianuova

8 anni, 7 mesi fa

Al di là del mio anonimato e al di là delle parole con cui i miei colleghi vogliono edulcorare il programma stage, rimane aperta la questione che io ponevo! e cioè che alla fine solo alcuni di noi superstagisti avranno il privilegio di rimanere nella pubblica amministrazione calabrese. E saranno quelli che hanno trovato più raccomandazioni..E questo è ingiusto! Perchè non rispondete a queste questioni che vi pongo? Forse non è vero che è da mesi che corteggiamo politici e amministratori per proseguire la nostra esperienza? Sia collettivamente sia, soprattutto, singolarmente? Rispondete a ciò! Non parlate di altro e di quello che vi conviene...Lavoro nella P.A.? Non prendiamoci in giro...Se veramente si lavorasse nell P.A. il pil della Calabria aumenterebbo non dico del 20%, ma almeno del 5%...Sono calcoli che non faccio io, ma che qualunque esperto del settore confermerebbe..Eppure non mi pare che da quando ci siamo noi la Calabria si sia arricchita più di tanto...Comunque la mia questione è un'altra...Rispondete al vero problema che pongo...E cioè che è iniziata una lotta al posto tra noi da molto tempo, sotterranea e non dichiarata, che è quanto di più deplorevole e triste potesse accadere...Non alle sciocchezze...Quanto al mio anonimato è purtroppo d'obbligo perchè altrimenti sarei linciato! E inoltre ci tengo a rimanere dove sono, ossia nella P.A. perchè mi fa comodo continuare a lavorare dove sto lavorando! E non vedo perchè devo cedere il posto a voi! Regali non ne faccio! Specie in questo momento! Bye Bye

Eleonora Voltolina

8 anni, 7 mesi fa

Dato che Mgagliano fa riferimento (un po' a casaccio...) alla deontologia professionale, intervengo brevemente per ricordare alcuni punti:

1) la Repubblica degli Stagisti si occupa del caso "superstage calabresi" dal lontano gennaio 2009, ha intervistato e raccolto le lettere aperte di numerosi partecipanti a questo programma, sia con nome e cognome sia anonimi, sempre dando visibilità a tutti gli sviluppi della situazione

2) questo Forum è uno spazio aperto e non censurato, dove ciascun utente può scrivere quello che vuole (chiaramente senza usare turpiloquio e senza diffamare altri)

3) Nessuno su questo sito (quantomeno negli articoli a cura mia e degli altri giornalisti della redazione) ha mai detto che i superstagisti non siano meritevoli e/o che non lavorino all'interno delle pubbliche amministrazioni nelle quali sono stati inseriti. Semmai il problema è esattamente il contrario: e cioè che da 18 mesi i superstagisti vengono utilizzati in questi enti come se fossero dei dipendenti, salvo però non avere retribuzione, contribuzione nè un contratto di lavoro.

4) la Repubblica degli Stagisti ha sempre chiesto una sola cosa rispetto al "Programma Stages 2008": che fosse ripristinata la legalità. Il programma dei superstage viola infatti vistosamente la normativa in materia di stage e anche il buonsenso

5) la normativa (in questo caso addirittura la Costituzione) verrebbe ulteriormente violata, inoltre, se a novembre - termine ultimo di questi stage - la Regione procedesse a creare una corsia preferenziale per l'assunzione dei superstagisti

6) Personalmente ho una grande comprensione per i partecipanti - giovani e meno giovani, dato che qualcuno sta per compiere 40 anni - che, giunti alla fine del loro percorso (più che formativo, direi professionale) dopo quasi due anni di speranze e aspettative desiderano sopra ogni altra cosa ottenere un posto di lavoro. Ma non si può dimenticare che fin dal principio gli amministratori regionali calabresi avevano messo le mani avanti, dicendo che il Programma Stages non avrebbe potuto in alcun modo assicurare sbocchi professionali ai partecipanti, e che andava inteso in senso esclusivamente formativo. Senza dimenticare che dal gennaio 2009 anche attraverso questo sito i superstagisti erano stati messi in guardia: attenzione ragazzi, non otterrete un lavoro, vi stanno facendo perdere tempo, questo stage abnorme non vi porterà da nessuna parte, tra due anni verrete lasciati a casa, miracoli non ce ne saranno. Per esempio in un articolo erano due illustri giuslavoristi, Michel Martone e Michele Tiraboschi, a spiegare perchè: Michele Tiraboschi e Michel Martone sui superstage calabresi: «Per i giovani sono un boomerang», link http://www.repubblicadeglistagisti.it/article/michele-tiraboschi-e-michel-martone-sui-superstage-calabresi-per-i-giovani-sono-un-boomerang

7) Chi ha preferito non ascoltare queste Cassandre, e procedere imperterrito (rinunciando magari addirittura ad altre opportunità!) sperando che la politica avrebbe fatto apparire come per magia 500 nuovi posti di lavoro negli enti pubblici calabresi, ora si sente tradito. Però ragazzi, non prendetevela con la Repubblica degli Stagisti, col senatore Ichino, con le voci fuori dal coro del vostro stesso gruppo. Noi vi abbiamo messi in guardia fin dal principio, abbiamo semplicemente detto le cose come stavano. Chi vi ha tradito sta da un'altra parte.

8) Le condizioni di sfruttamento sono state tra l'altro raccontate anche con nome e cognome, nella lettera aperta «Consiglio regionale calabrese, la lettera aperta di una superstagista al presidente Bova: non siamo altro che manovalanza per enti assetati di personale» pubblicata su questo sito: http://www.repubblicadeglistagisti.it/article/consiglio-regionale-calabrese-la-lettera-aperta-di-una-superstagista
Testimonianza che, tra l'altro, combacia perfettamente con quanto lo stesso Mgagliano afferma, quando dice che «fra il blocco delle assunzioni e tagli vari le carenze di personale si fanno sentire e lo stage da noi svolto, come le collaborazioni esterne e le altre forme atipiche, serve fra l'altro a tamponare queste carenze».

Per queste e molte altre ragioni, ritengo che la voce di Tibullo Delianuova - benchè anonima - sia significativa e abbia il diritto di farsi sentire in questo Forum.

E certamente però sono d'accordo con Angelav: vi sono altri superstagisti che hanno criticato il Programma e lo hanno fatto con nome e cognome, a partire da Maria Grazia Bisurgi. Le denunce con nome e cognome sono sempre più forti di quelle anonime, che sempre si portano dietro la "tara" del chissà-se-è-vero.

Un saluto a tutti

Eleonora Voltolina

mgagliano

8 anni, 7 mesi fa

Io voglio testimoniare che nell'amministrazione cui sono stato assegnato, SI LAVORA SUL SERIO. C'era bisogno di noi stagisti perchè fra il blocco delle assunzioni e tagli vari le carenze di personale si fanno sentire e lo stage da noi svolto, come le collaborazioni esterne e le altre forme atipiche, serve fra l'altro a tamponare queste carenze (oltre a far acquisire a noi un'esperienza qualificata).
Poi voglio tesimoniare che la Calabria E' MOLTO MEGLIO di come la dipinge il caro collega (?!?) Tibullo. Certo ci sono tutte le porcherie di cui lui parla (ma ci sono anche a Roma o a Milano, e forse la moralità pubblica è un problema nazionale...), ma c'è anche UN MUCCHIO DI GENTE ONESTA che deve faticare il doppio per fare il proprio dovere, senza per questo sentirsi degli eroi.
E infine domando agli amministratori di questo forum perchè dare tanto spazio a un commento così carico di livore e di accuse generiche, senza nemmeno verificarne la fondatezza. Forse perchè fa comodo sollevare polveroni ed è remunerativo gettare fango addosso agli altri? Ecco quindi che il problema della moralità (o della deontologia professionale) si ripresenta sotto un altra forma...

desy82

8 anni, 7 mesi fa

Quello che scrive tibullodelianuova non si può nemmeno leggere per varie ragioni. Prima: parla x te e per la tua esperienza, c'è chi come me lavora dignitosamente e sono stata ben accettata come collega nell'ente dove lavoro. e nel mio ente SI LAVORA. Seconda: ma perchè sei ancora voucherista??? nessuno ti obbliga ad esserlo, quello con poca dignita sei tu che x soldi fai una cosa che nn ti piace e nemmeno provi a cambiarla (volendo potevi far richiesta d cambiare ente, xchè forse solo nel TUO ENTE nn si lavora. E anche questo mi lascia perplessa!) Terzo: ma chi ci dice che sei un voucherista davvero???
C'è chi si sta impegnando per farci riconoscere la nostra esperienza e lo fa a nome di tutti.
PORTA RISPETTO per l'impegno e la determinazione di chi (a differenza tua) cerca di migliorare ciò che nn va!

angelav

8 anni, 7 mesi fa

Per Tibullo
Certo che se per esprimere la propria opinione circa uno stage si rischia la vita....non pensi di esagerare un pò?...sono anch'io una calabrese e sono un pò stufa di tutti questi luoghi comuni peraltro dannosi per la Calabria e i calabresi! Non sei certo il primo ad esprimersi negativamente su questo Stage ma, a differenza di quanto affermi,chi lo ha fatto prima di te, presentandosi con nome e cognome, è ancora vivo!!!!...Quindi, forse, ha più senso pensare che ti vergogni della tua contraddizione! ovvero 'spari a zero' sullo stage ma, come hai sottolineato, ne fai parte!..anche se qualche dubbio mi viene...in fondo se sei uno stagista dovresti ben sapere che per due anni più che formarsi si è lavorato e duramente! mettendo a servizio della PA le conoscenze e le professionalità che ognuno di noi ha!
Evito di sottolineare che tutti abbiamo superato un concorso per titoli perchè so già che questa parte verrà ignorata e ci si concentrerà su ciò che può essere attaccato...già!
...La preparazione, i meriti...quelli a noi non vengono riconosciuti, anche se palesi ed oggettivi!

picchio

8 anni, 7 mesi fa

Talarico annuncia incontro con stagisti
Sabato 24 Luglio 2010 18:53
da: http://www.strill.it/index.php?option=com_content&view=article&id=74299%3Atalarico-annuncia-incontro-con-stagisti&catid=1%3Aultime&Itemid=87

“Non intendo sollecitare attese o legittimare aspettative che potrebbero rivelarsi illusorie, ma martedì prossimo incontrerò a Reggio una delegazione dei giovani borsisti destinatari dei voucher formativi regionali e, con loro, gli esponenti delle Amministrazioni provinciali e dei Comuni per esaminare insieme alcune ipotesi relative a nuove prospettive di questa esperienza. Alla riunione ho invitato anche tutti i presidente dei gruppi consiliari”.

E’ quanto ha dichiarato il presidente del Consiglio regionale, Francesco Talarico, annunciando la riunione che martedì prossimo, nel pomeriggio a Palazzo Campanella, lo vedrà impegnato con i capigruppo insieme a rappresentanti dagli stagisti, destinatari dei voucher promossi dalla Regione, e ad esponenti dell’Upi (l’associazione che rappresenta le Province) e dell’Anci (Comuni) calabresi.

Sta per concludersi il biennio previsto dal “Programma Stages” che ha assegnato 500 voucher formativi riservati ai giovani calabresi laureati col massimo dei voti, un progetto che, com’è noto, punta a valorizzare e trattenere in Calabria le migliori intelligenze.

“La questione che non è certo di agevole soluzione, specie in questa difficile fase per le finanze pubbliche – aggiunge il presidente Talarico –, verte intorno alle stesse regole fissate dal 'Programma Stages' , che nel 2008 ha stabilito un arco di tempo massimo di due anni senza alcuna possibilità di proroghe.”

“C’è comunque – conclude Talarico – una buona volontà politica di ricercare altre chance per i migliori cervelli calabresi che per due anni hanno messo al servizio degli Enti e delle Amministrazioni della nostra regione, conoscenze e competenze da 110 e lode. Sono convinto che è questo il vero capitale umano, del quale la Calabria ha bisogno e su cui conta per costruire un futuro diverso e migliore. E sono anche certo che il Consiglio regionale, senza distinzioni di schieramento politico, non rimarrà insensibile alle richieste dei giovani laureati. Su questo fronte, del resto, insieme al presidente Scopelliti, anche in campagna elettorale, abbiamo insistito molto. Nella convinzione che queste particolari e preziose risorse umane non devono andar via dalla Calabria, impoverendola. D’altra parte questa esperienza, a giudizio degli stessi enti locali, ha segnato l’avvio di una nuova stagione di rinnovamento della pubblica amministrazione calabrese”.

picchio

8 anni, 8 mesi fa

E l'ultima è questa: ora si muove anche Luigi Fedele, capogruppo Pdl in Consiglio regionale della Calabria...
E prospetta che lo stage venga prorogato di un ulteriore anno, forse però non come stage ma come non meglio identificato contratto stipulato dai singoli enti locali ai (singoli?) ex stagisti...

http://www.asca.it/regioni-CALABRIA_REGIONE__FEDELE_(PDL)__RISOLVERE_PROBLEMA_GIOVANI_STAGISTI-519154--.html

picchio

8 anni, 8 mesi fa

Penso che Tibullo non abbia tutti i torti... Sopratutto dopo essermi imbattuto in questo: http://www.asca.it/regioni-COSENZA__SINDACO__OCCORRE_SOLUZIONE_PER_GIOVANI_STAGISTI-514789--.html

Dove si legge, appunto, che un sindaco si batte per assicurare il posto ai "suoi" 13 stagisti...

Torna al più nuovo