Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

Ci dobbiamo svegliare e non lasciarci sfruttare

9 anni, 2 mesi fa di kiaram

Eccomi a raccontare le mie preziose esperienze...
Dopo una laurea, due Master ecco cosa mi si presenta a Milano: uno stage presso un'istituzione in cui c'è sfruttamento e neanche riconoscenza! Resisto solo nella speranza che mi possa fare curriculum. Alla fine di questo stage retribuito solo da gennaio 400 Euro ( prima 260) vengo invitata a dei colloqui e qui inizia lo scandalo:
1) Azienda in "espansione", molto giovanile e dinamica mi offre 200 Euro al mese per uno stage full-time. Certo visto i costi di Milano 200 euro sono più che sufficienti!! Dopo i complimenti e bla bla dico che minimo 500 Euro almeno per pagarmi l'alloggio. Ed ecco il ricatto morale " ti do di tasca mia 500 Euro cosa che prima non ho mai fatto ma anche te devi essere flessibile e se c'è bisogno rimano fino alle 22:00 in ufficio". Il caro amministratore delegato mi ha fatto una romanzina come se mi pagasse 4.000 euro al mese a contratto indeterminato. Chiudo il colloquio con un "ci sentiamo" e alle continue chiamate rispondo con un'e-mail dicendo una bugia " mi dispiace ma ho trovato un lavoro che mi garantische un'indipendenza economica". Così finita la prima storia.
2) Grande multinazionale con sede centrale a Milano mi contatta per uno stage a 700 Euro mensili. Credo che non sia male, vado pienda di entusiasmo al colloquio e vengo invitata al secondo per incontrare la manager. Chiedo alla manager se dopo lo stage c'è una minima speranza di assuzione: RISPOSTA SECCA NO. Le dico francamente che allora non sono interessata perchè sarei demotivata dal primo giorno sapendo che dopo 6 mesi o 1 anno mi ritrovo per strada alla ricerca.

Credo che molto dipenda da noi. Non dobbiamo essere pecore ed accettare come nel primo caso 200 Euro mensili per uno stage full-time. Ci conviene fare i camerieri, le signore delle pulizie. Sta a noi bloccare le aziende, rendere difficoltoso il loro processo di selezione e nei colloqui chiarire le nostre esigenze. Se accettiamo tutto passivamente non facciamo che alimentare questa fabbrica di stage.

amarino

9 anni, 1 mese fa

Ciao Chiara ed Elisa,
condivido al 100% quello che dite e proponete.
Sono solo le (poche, ahimé) persone come voi che possono portare un'inversione di tendenza rispetto a questo graduale declino delle condizioni lavorative in Italia.
Nonostante lavoro da 10 anni e attualmente ho un contratto indeterminato, sono molto sensibile a questi temi: non sopporto che le aziende si approfittino dei giovani con proposte spesso indecenti, così come non sopporto che molti giovani troppo facilmente si adeguino a queste proposte senza mostrare carattere, decisione, dignità e spirito di gruppo.
Se posso esservi utili in iniziative e proposte varie, contate pure su di me!
Ciao Antonio

kiaram

9 anni, 2 mesi fa

Cara Elisa,

per quanto riguarda la "bugia" ti do assolutamente ragione ma credo che l'azienda abbia intuito. Comunque mi è servito per poi dire la verità faccia a faccia alla manager della multinazionale. D'ora in poi questa sarà la mia "piccola" lotta: se vengo invitata a dei colloqui stage "scandalosi" dirò gentilmente la verità e di trovarsi altri candidati( spero che non ci saranno).
Le aziende ci guadagnano ad avere personale qualificato a poco che deve anche svolgere mansioni scomode.
Io dico un bel BASTA a stage gratis, di 200 Euro, apparentemente formativi. Dobbiamo avere il coraggio di spezzare la catena perchè siamo solo noi che ci lasciamo sfruttare.

Buona serata,
Chiara

ElisaP

9 anni, 2 mesi fa

Mi fa piacere leggere le tue parole kiaram.

Tempo fa avevo iniziato proprio in questo forum un discorso del genere: la discussione era morta là, ma se qualcuno è ancora interessato io sono sempre pronta a metterci insieme per fare un gruppo di lavoro e tirar fuori qualche proposta concreta. Sai per lanciare un messaggio che ci presenti un pò più come un gruppo e non solo come paladine/i delle battaglie perse (viva l'ottimismo!).

Per il resto, anche io sto facendo il tuo stesso discorso e credo sia meglio dire la verità piuttosto che una bugia: la vostra offerta è troppo bassa invece che ho trovato di meglio.

In bocca al lupo per la ricerca

Torna al più nuovo