Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

Esperienza per stage?

12 anni, 7 mesi fa di SaraP

Al termine del mio percorso accademico, come molti, sto sfogliando le varie offerte di lavoro.
Mi chiedo però: è possibile che tra i requisiti richiesti per uno stage ci sia quello di averne già sostenuto un altro, possibilmente in mansioni simili?
(ho trovato più di un annuncio di questo tipo, anche tra imprese che, in anonimato, si definiscono leader di settore...)
Non si svilisce la natura stessa dello stage? Al termine di uno stage, a mio parere, lo stageur dovrebbe avere o non avere imparato. Nel primo caso un altro stage è inutile, nel secondo è inutile il primo ai fini di esperienza rilevante (se non addirittura indicatore di inadeguatezza al ruolo).
Ma soprattutto, proponendoci e riproponendoci per gli stessi stage non sviliamo noi stessi?
Non siamo noi stessi a voler essere trattati come manodopera a basso costo?


ecco, per chi lo pensasse.. sì ho il dente avvelenato.
non è poi così raro sentirsi dire "mi spiace, avremmo preso lei.. ma il suo "concorrente" aveva già esperienza nel ruolo.. sa quello che avrebbe dovuto essere il suo capo è molto impegnato in questo momento e in questo modo...sa...

voi come la pensate?

chiara84

12 anni, 6 mesi fa

eleonora, ci siamo fraintese, quando dico cassa non parlo di attività alla cassa (che ho visto essere 1 altro topic di questo forum) ma di cassa integrazione.
con sara si discuteva della opportunità o meno in certi annunci di richiedere esperienza per degli stage e all'interno della discussione è saltata fuori l'affermazione "le aziende in crisi/cassa integrazione non possono prendere stagisti".
io sono intervenuta dicendo: invece si! io ne sono la prova.
ci sno aziende che necessitano di stagisti per certe mansioni quando nn possono assumere.
Ti dirò di più: nel mio ruolo sono la quarta stagista, ciò significa che l'azienda è da 2 anni che prende stagisti per espletare certe mansioni.
è giusto tutto questo? ovviamente no! e di sicuro non è giusto per me che mi sono sciroppata 6 mesi di stage poco professionalizzanti pur di avere il nome di una multinazionale nel CV, però quelle stesse mansioni possono essere giuste per un neolaureato fresco fresco che comunque ci troverebbe 1 arricchimento professionale. il fatto è che in quest'orrido periodo (e quando dico orrido periodo intendo da molto prima della crisi economica......io il mio primo stage l'ho fatto nel 2008 e completamente aggratis) a) ci sono aziende che devono mandare persone a casa, e non 2 o 3, ma magari centinaia quindi non possono offrire niente che non sia uno stage b) le persone con competenze solide lavorano, quelle con competenze scrause no, i giovani, se sono entry level e con profili non tecnici sono assolutamente fuori dai giochi c) c'è talmente tanta gente a spasso che certe aziende trovano finché vogliono persone anche preparate disposte ad accettare 500 euro pur di fare 1 lavoro che a loro appare professionalizzante

Eleonora Voltolina

12 anni, 6 mesi fa

Cara Chiara, hai ragione, la normativa è molto lasca e non prevede nel dettaglio quello che si può o non si può fare. Allo stesso modo gli enti promotori (a proposito, qual è il tuo?) sono tanti e non tutti garantiscono una vera tutela nei confronti degli stagisti. Detto questo, per sua natura l'attività alla cassa di un negozio, a meno che non ci sia un tutor 8 ore al giorno al tuo fianco a sorvegliare il tuo lavoro e a prendersi la responsabilità di tutti i soldi che maneggi, non è adatta ad uno stagista se non per poche settimane di "addestramento". Quindi, a voler essere pignoli, una segnalazione di uno stage del genere a un ispettorato del lavoro serio potrebbe e anzi dovrebbe portare a un'ispezione e a una sanzione, a quell'azienda, per aver utilizzato uno stagista come un normale lavoratore dipendente, omettendo però di farli un contratto adeguato.
Aggiungo un'ultima cosa: in Piemonte grazie a una legge regionale del 2008 le aziende che hanno licenziato o messo in cassa integrazione persone negli ultimi 6 mesi non possono più accogliere stagisti.

chiara84

12 anni, 6 mesi fa

Non è vero che aziende in cassa nn possono assumere stagisti per legge! io sono una stagista in 1 azienda in cassa integrazione che deve licenziare....
e ti assicuro che l'ente di formazione non ha niente da ridire in questi casi perché si tratta cmq di
un'azienda che per loro eroga 'molta' formazione.

SaraP

12 anni, 6 mesi fa

Chiara, il tuo ultimo discorso è condivisibile. I miei stessi esempi sono di supporto alla tua tesi: il mio "o queste hanno dei problemi" era ironico (spero si sia capito). Evidentemente il "loro problema" è il non trovare niente di meglio.
Capisco che in momento di selezione le aziende preferiscano il candidato migliore, che spesso equivale a quello più esperto...
ma lasciami esprimere la mia indignazione davanti offerte come quella che ho riportato io: da un ente promotore di stage (che quindi dovrebbe tutelare lo stageur, o meglio, che prende sovvenzioni per tutelare lo stageur da simili comportamenti) la proposta di uno stage fatta in quel modo mi fa arrabbiare e non poco.
Non voglio passare per chi ambisce al posto fisso subito e/o stage retribuiti perchè sarei disposta a lavorare anche in cambio della sola formazione, ma credo che ci sia un limite in questa corsa al ribasso. Estremizzando, se mi formi posso lavorare anche gratis, se non mi formi mi paghi.
Se trovo un annuncio che richiede esperienza in questa maniera, a mio dire vergognosa, leggo tra le righe che non si tratta di formazione ma di lavoro subordinato senza ombra di dubbio.
E' serio da parte delle aziende?
E' professionale da parte nostra rispondere? (lasciando perdere il discorso tanto prima o poi qualcuno lo trovano, o quello "disperazione").
io purtroppo non posso permettermi di fare stage solo per metterli a cv e anche se potessi permettermeli, non ho l'occasione di farli (nemmeno quelli senza rimborso spese...) perchè c'è sempre qualcuno a parità di competenze personali più qualificato di me dove la qualificazione coincide con stage precedenti.
Gli stage vanno bene per chi NON sa fare, gli altri li si paga. questo è il mio pensiero.
Non riesco a rassegnarmi all'idea che sia "normale", che se mai riuscirò a fare un primo stage mi servirà poi come esperienza per farne un altro e poi altri nella speranza che prima o poi, magari prima dei trent'anni, qualcuno mi assuma per davvero.
Io ho un lavoro di quelli che tu definisci non professionalizzante, ed oltre ad essere l'unico che mi permette di mantenermi è anche l'unico che mi permette di poter fare colloqui essendo a disposizione ogni volta che lor signoria decida. Non so a te, ma a me chiamano dall'oggi al domani, se non chiedendo direttamente se posso raggiungerli nel pomeriggio.
in ogni caso, è evidente come il sistema "stage" non funzioni se non per poche aziende che chiamiamo virtuose ma che in realtà non fanno niente di più dell'essere oneste con i propri dipendenti...

ps: il mio ragazzo è nel settore "metalmeccanico",con un profilo magari più richiesto di altri ma di certo non in un settore in crescita... probabilmente è stato solo fortunato, all'azienda serviva veramente qualcuno da formare e inserire (non solo da sfruttare) e hanno trovato un punto d'accordo.(in realtà loro cercavano un apprendista, non uno stagista.. ma il succo del discorso non cambia: valeva di più, ha chiesto e l'azienda seriamente gliel'ha riconosciuto).
inoltre, le aziende in crisi, che hanno licenziato o sono in cassa etc, non possono assumere stagisti per legge (d'altra parte assumere uno stagista vorrebbe dire chiaramente sostituiamo manodopera costosa con altra a basso prezzo) quindi sono comunque fuori da questo discorso...anzi il mio discorso comprende più quelle imprese con picchi di produzione alla ricerca di manovali!
Senza contare che esistono comunque altri strumenti per l'assunzione, più adeguati ai particolari contesti...

chiara84

12 anni, 6 mesi fa

Guarda Sara, non so che ti profilo abbia il tuo ragazzo, ma per certi percorsi (lauree umanistiche etc) è veramente difficile inserirsi.
Soprattutto in periodi in cui le aziende sono in cassa integrazione e nn possono assumere.
Quelli con esperienza che si candidano a malincuore per stage non sono tutti coglioni che si sviliscono.
C'è sempre la speranza che, anche se si tratta di stage, tu riesca a accumulare quell'esperienza che da valore
aggiunto e che fa si che ci sia 1azienda che prima o poi voglia/possa assumerti.
Purtroppo, qui lo dico e qui lo nego, accontentarsi di 1 lavoro retribuito ma meno professionalizzante (tipo
commessa o altre cose) è vissuto come un rischio enorme a livello professionale perché uno pensa che poi gli
si sbarrino le strade della professione desiderata.
C'è qualcosa che non va nel mercato del lavoro ovviamente.

Marta_S

12 anni, 6 mesi fa

Vorrei segnalare un altro annuncio trovato su jobrapido.it (http://it.fashionjobs.com/jobs/affiche_annonce.php?id_annonce=413948) e raccontare brevemente la mia esperienza. Dopo un estenuante iter di selezione (tre colloqui diluiti in più di un mese) per uno stage con premio mensile “virtuoso” presso una nota società, vengo scartata perché l’altro candidato, arrivato con me all’ultimo e decisivo colloquio, ha più esperienza di me (sottolineo che ho una laurea specialistica e ben quattro stage all’attivo!). Alla mia obiezione “ma… sbaglio o si tratta di uno stage?” mi sento rispondere: “Beh, per come vanno le cose in questo momento nel mercato del lavoro, abbiamo persone con esperienze più significative disponibili a candidarsi per uno stage”. Complimenti! Ironia della sorte, il ruolo offerto era quello di CORPORATE SOCIAL RESPONSIBILITY ASSISTANT!

SaraP

12 anni, 6 mesi fa

Chiara, non sono per niente d'accordo con te, nemmeno dal punto di vista pratico.
Il mio ragazzo ha cambiato lavoro poco fa:
3 mesi di contratto con agenzia interinale+ eventuali proroghe da parte dell'azienda (ancora a tempo determinato se in dubbio, indeterminato se si fosse già rivelato il candidato ideale).
Questa è ad esempio una soluzione migliore ai vari stage con esperienza...
Se lo scopo dell'azienda è formare, ci sta che paghi meno e possa decidere più facilmente se e quando licenziare... ma se lo scopo è assumere un lavoratore e pagarlo meno, mi spiace non ci sto (quindi quantomeno negli annunci, l'esperienza dovrebbe essere un plus, non una conditio sine qua non)
è ingenuo pensare che unendoci si possano far valere i nostri diritti solo perchè ci sono persone che faranno comunque il "proprio" interesse.
vengo da un colloquio di gruppo dove io ero l'unica senza esperienza di stage (mi sto laureando ora e ho sempre lavorato durante l'università, regime part-time ma in maniera continuativa.. quindi non solo le "classiche" ripetizioni, ma anzi..).
vuoi sapere gli altri candidati?
una (laureata quadriennale in corso o al massimo fuori corso di un anno, fai tu quanti anni fa)aveva già lavorato presso un commercialista per 2 anni, svolto stage per 1 anno in italia in prestigiose multinazionali, era stata 3 anni a vivere all'estero in un paese anglofono.. e si proponeva ancora per uno stage..
un'altra era alla fine del suo secondo stage nella stessa mansione, stage regolarmente portati a termine, e si proponeva per il terzo.. sempre per lo stesso ruolo.
O queste hanno seri problemi, oppure c'è qualcosa che non funziona nel mercato del lavoro.
Per correttezza verso l'azienda, che mi è sembrata molto seria, aggiungo che per loro, al momento della convocazione non interessava il fatto che io non avessi esperienza nel ruolo ma piuttosto le mie potenzialità..
ma alla fine chi credi sia stato richiamato?
non sono stupida, so oggettivamente che queste due erano candidate migliori di me per quel ruolo (visto che sapevano già cosa fare), ma aggiungo anche che NON erano adatte per uno stage, ma per una contrattualizzazione diversa che riconoscesse le loro esperienze precedenti.
E non "hanno fatto un torto" solo a me sottovalutandosi, ma anche e soprattutto a loro stesse.

chiara84

12 anni, 6 mesi fa

in linea teorica sono perfettamente d'accordo con voi, dal punto di vista pratico però
per certi ruoli è quasi molto difficile che un'azienda assuma (anche solo a tempo det. o a progetto)
senza aver provato prima una persona in stage.
E' ingenuo pensare che unendoci si possono far valere diritti.
La situazione di certe aziende è pessima e cmq il potere contrattuale c'è l'ha sempre l'azienda in mano...

tata

12 anni, 6 mesi fa

ciao.
per esempio questa è un offerta di stage in marketing....che richiede....esperienza di stage in marketing!!!....
è normale?...

http://offerte-lavoro.monster.it/STAGISTA-MARKETING-innovazione-prodotto-offerta-lavoro-Milano-Lombardia-Italia-87117350.aspx

inoltre c'è quest'altra offerta...che richiede "preferibilmente" esperienza nel settore..tra l'altro è un'offerta direttamente di un' agenzia del lavoro, anche questo sinceramente non mi sembra corretto.

http://offerte-lavoro.monster.it/Stage-HR-Retail-offerta-lavoro-Milano-Lombardia-Italia-87093344.aspx

cosa ne pensate??

SaraP

12 anni, 6 mesi fa

http://www.infojobs.it/oferta/pOferta.ij/sCodiOferta=53050D4C-D40D-A7D0-310DCEF2B793BD22&from=LLI&insCodi=81EE719166533FA5E0400A0A3C027A55

questo è quello più ecclatante che ho citato prima...(siamo arrivati a 195-1 candidature..)
la richiesta di almeno 1 anno come esperienza minima mi è sembrata davvero eccessiva.
però sono molti che considerano comunque dei plus le precedenti esperienze e fanno capire più o meno velatamente che è indispensabile saper già fare quello che dovrebbero insegnarti...

Eleonora Voltolina

12 anni, 6 mesi fa

Sì, sarebbe utile!!

SaraP

12 anni, 6 mesi fa

pubblico qui sul forum o te lo invio privatamente?

sarapirolo

12 anni, 6 mesi fa

sono diversi, non pochi, gli annunci di stage che richiedono esperienza.
io in genere cerco su monster.

dobbiamo postarli qui?

Eleonora Voltolina

12 anni, 6 mesi fa

Il link a questa offerta, cara Sara, ce l'hai ancora?

SaraP

12 anni, 6 mesi fa

Noto ente promotore per stage, che si definisce primo in Italia, proponeva poco tempo fa uno stage per 6 mesi con, tra i requisiti minimi, almeno un anno di esperienza in mansioni analoghe.
L'offerta era proposta via Internet e si poteva vedere quanti si erano già candidati per posizioni simili.
170 iscrizioni, compresa la mia che conteneva come lettera di presentazione le mie personali (e non) considerazioni sulla serietà di questa proposta.
...ma gli altri 169??

sarapirolo

12 anni, 6 mesi fa

è allucinanate..
continuano ad esserci annunci di stage che prevedono esperienza nella mansione!!!..ma che stage è?? chi ha già esperienza perchè dovrebbe continuare a fare stage??....non ha senso...davvero questa situazione è allucinante...il paradosso più assurdo è che cosi non si può neanche fare uno stage!!....che tristezza...

FreeSpirit

12 anni, 7 mesi fa

Cara Sara,
è proprio questo il punto del discorso: se tutti quelli che hanno già fatto stage rifiutassero qualsiasi proposta ulteriore di stage dicendo "io sono già formato, ora voglio un contratto e uno stipendio!"...il problema "sfruttamento-tramite-stage" non esisterebbe più.
Purtroppo c'è tanta gente che a forza di sentirsi trattare come "una pezza" (dalle mie parti si dice così:DD)perde la fiducia in se stessa e, pur di lavorare e di sentirsi utile, accetta questo tipo di compromesso. Dovremmo capire tutti che valiamo di più di uno stage e che unendoci possiamo far valere i nostri diritti...solo così riusciremo ad uscirne.
FS

SaraP

12 anni, 7 mesi fa

ciao FreeSpirit e musa82,

è evidente che annunci di questo tipo servano solo a reclutare personale a basso costo possibilmente già formato e con un contratto molto debole quale quello di stage.
io capisco come le aziende tirino al ribasso.. l'unica cosa che davvero non capisco è come persone con esperienza (anche se solo di stage) si "svendano" così.
Non dovremmo essere noi i primi a dire "no grazie, io non sono più uno stagista. ora vorrei un contratto"? lasciando queste imprese a fare formazione vera oppure a pagare i propri lavoratori...
perchè chi ha già fatto stage è disposto a farne altri?(non usiamo la scusa "per mangiare" perchè ho fatto "lavoretti" durante l'università.. con 16-18 ore alla settimana, cameriera-commessa-babysitter quindi direi proprio non lavori strapagati, a fine mese avevo in tasca più di quello che questo sito definisce il minimo per un "ok-stage").
vorrei un parere anche da chi, ha accettato stage pur sapendo di essere più che qualificato per chiedere un contratto almeno a tempo determinato... perchè davvero non ne capisco le motivazioni.

musa82

12 anni, 7 mesi fa

Sfondi una porta aperta. Una volta mi han scartato perchè non avevo abbastanza ANNI di esperienza per fare uno stage. Aggratis :-D

FreeSpirit

12 anni, 7 mesi fa

Ciao Sara,

purtroppo ormai, vista la CRISI (questa parola a momenti mi da la nausea tanto spesso la sento dire), anche uno stage viene considerato dai datori di lavoro come oro colato, quindi l'assunzione diventa nella pratica una specie di miraggio...
A parte gli scherzi, certo che è sbagliato (a mio parere) chiedere una precedente esperienza per fare uno stage che, per definizione, è un periodo di formazione, volto a formare personale giovane in prospettiva di assunzione. Purtroppo l'assunzione, specialmente da chi pubblica questi annunci, non segue mai il periodo di stage. Ancora peggio, gli annunci di cui parli, cercano stagisti (quindi, personale a basso costo) con già un'esperienza alle spalle (quindi personale già formato e a basso costo, una pacchia per loro)!!!
A questi annunci non si risponde, sono solo perdite di tempo, punto.
Scusami, ma ho un po' il "dente avvelenato" anch'io!
FS

Torna al più nuovo