Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

Ancora stage? No grazie

7 anni, 6 mesi fa di trapnest86

Questa è la mia esperienza...
Dopo un anno di stage in azienda per la conclusione del mio percorso di studi (conseguimento laurea) il mio tutor mi aveva promesso un contratto di apprendistato...che non è stato poichè l'azienda era in profonda crisi economica... decido così di mettermi alla ricerca di un posto di lavoro... passano così 6 mesi e la fortuna vuole che dopo svariati colloqui (30/40) e migliaia di CV inviati (più di 1000) mi prendano contemporaneamente due ditte con le seguenti formulazioni di assunzione:
-stage 3 mesi retribuito a 650 + sostituzione maternità 6 mesi + indeterminato
-stage 6 mesi retribuito 500 + 6 mesi determinato + indeterminato

Ho scelto per l'azienda che mi ispirava più fiducia e che mi piaceva di più.
Ero contentissima della mia decisione e soprattutto quando ho visto che il lavoro mi piaceva. Ecco che arriva la scadenza e il giorno prima della scadenza il mio capo mi dice: "mi spiace ma sono cambiate le regole dell'azienda e l'unica cosa che possiamo offrirti è un'altro stage, poichè l'azienda non può assumere se i progetti su cui lavorano non richiedono l'ordine. (vi dico che i progetti di solito in quest'azienda richiedono mesi e mesi di lavoro). Io ho fatto il possibile ti consiglio comunque di accettare lo stage e comunque e guardare altrove."
Mi sono sentita morire, per una volta nella mia vita pensavo di avercela fatta.. e invece le aziende marciano inesorabilmente sulle persone che come me fanno il possibile per lavorare.
Ho 27 anni e sono stufa di questa situazione. Sono di nuovo in pista, ma non mollo. Cado, sbatto ma mi rialzo e continuerò a farlo.. ma adesso basta stage!!!!

novello

7 anni, 5 mesi fa

@Camy sono d'accordissimo su tutto quello che hai scritto ma...

<> eh... e quindi? ringraziamo il cielo che possiamo ambire a 500 euro netti piuttosto che lordi! ...Perché c'è poco da dire. L'azienda è disposta a spendere 500 euro. fine. che poi di quei 500 euro tu ne veda 5, 4 o 150 all'impresa non cambia assolutamente niente!

novello

7 anni, 5 mesi fa

Ah, lo Stato i soldi e i patrimoni per abbassare il debito ce li ha eccome. Ed è allo stato che secondo me dobbiamo chiederli, non alle imprese. Quelle chiudono, emigrano, scappano... Lo stato non ha tanta scelta, specialmente se le imprese sul suo territorio cominciano a chiudere, emigrare e scappare.


Ed inoltre... abbassare le tasse non vuol necessariamente dire abbassare gli introiti, come alzarle non significa aumentarli automaticamente. Ogni volta che viene alzata una tassa, specialmente al livello in cui siamo, il gettito è sempre - MAGIA! - inferiore al previsto... Che si tratti di IVA, IMU, Tobin Tax o IRAP il risultato è quello. Chissà quando ci arriveranno.

Dico solo... Non diamo tutta la colpa all'avidità delle imprese.
Sono principalmente i costi del lavoro a far sì che un giovane senza esperienza debba superare uno scoglio altissimo perché un'impresa possa permettersi di assumerlo con una forma di contratto "poco elastica".

camy14

7 anni, 5 mesi fa

ok abbassare le tasse sul lavoro, ma gli stagisti costano ZERO euro in fatto di tasse.. si passa da un estremo all'altro!
penso, tra l'altro, che per un'azienda che vuole offrire buoni servizi non sia del tutto efficiente avere stagisti che cambiano ogni 3 o 6 mesi, ai quali devi dare un MINIMO di formazione per svolgere le mansioni che gli affidi e che, inevitabilmente, commetteranno più errori e saranno più lenti di un lavoratore con esperienza. Senza contare il fatto che l'azienda si trova ad avere al suo interno persone ben poco motivate, ben poco gratificate ed anche questo incide sulla qualità del loro lavoro; e pronte a mollare da un giorno all'altro il posto perchè, per loro fortuna, è facile che trovino qualcosa di meglio al di fuori.

19drugo85

7 anni, 5 mesi fa

Si potrebbe fare anche cosi, il problema è che l Italia è in profonda crisi economica e se abbassassero le tasse sul lavoro andrebbe a pesare ulteriormente sulle tasche dello STato, poi premetto che non sono un esperto di debito pubblico e cose similari, sono un semplice laureato in economia ad indirizzo amministrativo.

Leggete questo articolo che sintetizza il problema dello sfruttamento degli stagisti di cui parlo: http://www.repubblicadeglistagisti.it/forum/thread/3206/

novello

7 anni, 5 mesi fa

<>

E non basterebbe invece che il governo ABBASSASSE le tasse sul lavoro, invece di rendere costosi anche gli stagisti?

19drugo85

7 anni, 5 mesi fa

Le imprese i approfittano degli stagisti: a volte è vero, e bisogna sputtanare chi lo fa --> no perchè se ne approfittanto legalmente, assumendoti come stagista e facendoti fare fotocopie 7 ore su 8 e 1 ora "forse" riescono ad insegnarti qualcosa di utile.

E' sfruttamente legalizzato, l'unico modo per contrastare questa corrente è smetterla di accettare stage non formativi solo perchè " altrimenti starei a casa a girarmi i pollici" oppure da parte del governo forumlare leggi che contrastino quelle determinate aziende che girano stagisti ogni sei mesi con l unici scopo di smaltire lavoro, basterebbe dare dei limiti di "ogni tot stagisti che assumi devi tenerne uno con contratto per tot tempo", senza nessuna legge le aziende hanno via libera e possono giostrare il "giochino" come vogliono.

Un dipendete assunto con interinale costa circa 5 volte di più che uno stagista, le aziende tirano l' acqua al loro mulino ovviamente, ma essendoci attualmente in Italia una disoccupazione giovanile ai massimi storici, non basterebbe , da parte del governo, attuare una manovra che blocchi le aziende a schivare il problema delle tasse sul lavoro assumendo stagisti di continuo (con gli stagisti le aziende non pagano tasse) e fare in modo che laddove ci sia uno stagista e dopo un altro e un altro e un altro ancora ci sia un dipendente regolare?

LE aziende la scelta ce l'hanno, possono scegliere di assumere di continuo stagisti, oppure assumere un dipendente e creare un vero e proprio posto di lavoro, scelgono chiaramente la prima opzione perchè siamo in ITalia e in Italia ognuno pensa solo alle proprie tasche.

novello

7 anni, 5 mesi fa

Voglio dire che l'impresa può scegliere tra tipologie contrattuali molto molto economiche e tipologie contrattuali molto molto costose.

camy14

7 anni, 5 mesi fa

@nicodrugo85 scrive:
"Uno stagista quanto vale? meno di 2500 euro, purtroppo. quindi finché non arriviamo a valere 2500 euro, non mi sembra che le imprese abbiano molte scelte. Purtroppo"

non capisco cosa vuoi dire

novello

7 anni, 5 mesi fa

@nicodrugo85

Le imprese marciano sugli stagisti. è vero.

Le imprese i approfittano degli stagisti: a volte è vero, e bisogna sputtanare chi lo fa.

Uno stagista costa 5 volte meno di un dipendente ed è la forza lavoro che rende di più. è vero. Ma non è colpa delle imprese.


Per un dipendente che prende 1200 euro un'azienda ne spende 2500. significa che quel dipendente, per l'impresa, VALE 2500 euro.

Uno stagista quanto vale? meno di 2500 euro, purtroppo. quindi finché non arriviamo a valere 2500 euro, non mi sembra che le imprese abbiano molte scelte. Purtroppo.

camy14

7 anni, 5 mesi fa

mi domando come possano proporti un altro stage visto che hai raggiunto il massimo, cioè 6 mesi

Redazione_RdS

7 anni, 5 mesi fa

Cara Trapnest,
ma tu quanti mesi di stage avevi già fatto? tre o sei?

nicodrugo85

7 anni, 6 mesi fa

Questa situazione è creata solo ed esclusivamente (oltre che dalla crisi) dal fatto che le aziende marciano sul "smaltire lavoro grazie agli stagisti", questo perchè uno stagista costa in media 5 volte meno di un dipendente ed è una forza lavoro che rende molto (nella maggior parte dei casi).
Dobbiamo cominciare ad accettare stage solo ed esclusivamente di inserimento, solo così le aziende smetteranno di approfittarsene.

Torna al più nuovo