Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

Ferie e permessi

7 anni, 9 mesi fa di nicodrugo85

Salve a tutti colleghi,
vi spiego in breve la mia situazione lavorativa e il mio aneddoto.
Mi sono laureato in economia a Luglio 2012 e ora sono impiegato come stagista in ufficio amministrativo per una azienda multinazionale da inizio Febbraio 2013, lo stage a durata 6 mesi e NON è finalizzato all' assunzione (aimè).
FIno ad ora ho chiesto solo un giorno di permesso per allungare le ferie di Pasqua, questo a dispetto degli altri stagisti assunti in azienda negli altri settori che hanno chiesto più giorni, quello che vorrei chiedervi è: voi come vi siete comportati o come vi comportate durante lo stage per quanto riguarda le ferie? le chiedete liberamente o vi fate dei problemi?
I datori di lavoro possono negare allo stagista di stare a casa qualche giorno?
Qualcuno può raccontarmi la sua esperienza?
Io vorrei fare il ponte del 25, quindi chiedere 3 giorni di permesso e stare a casa dal 25 Aprile all 1 maggio.

Grazie a tutti

BrevAlessio

7 anni, 9 mesi fa

Disponibili, ma dipende dall'azienda, dal responsabile, dal momento. Valuta alcune cose: il tuo rimborso è una miseria; le tue assenze non sono retribuite, quindi per loro non è un costo, bensì un risparmio; è un costo invece cercare un altro stagista; i lavoratori dipendenti maturano in media 2-2,5 gg di ferie al mese, ergo potresti prendere questo come "paragone".

nicodrugo85

7 anni, 9 mesi fa

@Brevalessio, il mio stage non è finalizzato all assunzione me lo dissero subito appena iniziai, e inoltre mi danno un rimborso spese di 450 euro ,non tantissimo, il mio problema è che ho paura che chiedendo dei permessi finisce che mi mollano a casa. Spero non arrivino a questo. Tu quando chiedevi permessi o ferie erano disponibili nel dartele o ti ostacolavano?

BrevAlessio

7 anni, 9 mesi fa

Non hai ferie pagate o permessi codificati. Devi valutare tu in accordo col tuo responsabile. Io ne ho chieste un sacco per i motivi più vari: dalla vacanza al colloquio di lavoro. loro pagavano poco e non erano finalizzati all'assunzione. per cui me la prendevo comoda. Ovviamente se lo stage è finalizzato all'assunzione ci stai attento, ma sono valutazioni personali.

nicodrugo85

7 anni, 9 mesi fa

Mi sembra giusto, non intendo che mi paghino i giorni che non lavoro, anche se devo dire che già la mia busta paga è abbastanza ridicola.

raiken

7 anni, 9 mesi fa

Per quanto mi riguarda io ero libera di chiedere metà gg o tutta la giornata a seconda di quello che mi serviva. Andavo dalla mia responsabile e le dicevo "il gg XX ho un impegno e non posso venire". A me non hanno mai fatto storie, e non mi hanno mai chiesto a cosa mi servisse mezza giornata o tutta.
Certo, ogni volta che non andavo mi scalavano il compenso dalla busta paga..

Torna al più nuovo