Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

Tirocinio senza fare nulla

2 mesi, 2 settimane fa di thepetrol

Ciao a tutti. Ho iniziato da ormai 3 settimane il mio primo tirocinio dopo essermi laureato: arrivavo qui con molto entusiasmo, pur sapendo che la mansione (definita a grandi linee durante i colloqui avuti) sarebbe stata leggermente diversa dai miei studi universitari (non contabilità ma "project manager" e analisi di processi, cose studiate ma veramente marginali rispetto ad economia). Sapevo che sarei passato attraverso un periodo di formazione, durante il quale mi aspettavo che mi sarebbe stato spiegato cosa fare operativamente, oltre a inquadrare il settore di riferimento.
Ebbene, dopo tre settimane posso dire che passo le mie giornate spesso senza fare nulla: la formazione sul settore si è fatta, ma non so nulla di cosa dovrò fare qui e non vedo un percorso di apprendimento, in poche parole sono lasciato in disparte senza nessuno che mi dica nulla. Inoltre, la convenzione di tirocinio sembra che per ritardi del centro per l'impiego non sia ancora pronta e quindi temo che non verrò pagato per questo primo mese che, pur senza convenzione ufficiale, ho svolto qui.
In sintesi: sono qui con la sensazione di stare perdendo intere giornate, in una realtà in cui non capisco che ruolo potrò avere (al di là di titoli che non dicono nulla su ciò che svolgerò, semmai facessi qualcosa), dovrei abbandonare questo tirocinio già?

thepetrol

2 mesi, 1 settimana fa

In rispostaa a #31413

aggiornamento: le cose qui stanno forse sbloccandosi, la convenzione è arrivata e sembrerebbe che pensano a me leggermente di più. Tuttavia, nel frattempo ho ricevuto un'importante proposta da un'azienda per un tirocinio che sarebbe perfettamente in linea con i miei studi e che mi interessa molto di più rispetto a qui. Vorrei cambiare aria ma proprio adesso che inizio a fare qualcosa è il colmo, inoltre non so come comunicare qui che me ne vado: consigli?

Apple253

2 mesi, 1 settimana fa

In risposta a #31412

Non avere paura di parlarne con il tuo tutor, è un tuo diritto. Fissa almeno una mezz'oretta con lui, e magari prima di incontrarlo preparati una lista di domande che vuoi porgli (puo' essere utile condividerla con lui cosi' arriva preparato). Digli che gradiresti incontrarlo "il prima possibile in base alla sua disponibilità" per discutere del tuo tirocinio e della tua formazione. Non esiste che sia troppo impegnato col suo lavoro per incontrarti, perchè tra l'altro ne sei parte anche tu. Prima diventi autonomo meglio sarà anche per loro. E piu' chance avrai di imparare e farti stimare a livello lavorativo.
Secondo me all'inizio puo' essere normale avere la sensazione di fare riempitivi (di relativa rilevanza lavorativa) e di non essere dentro ad un percorso stutturato come te lo eri immaginato. Soprattutto se non hai ben chiaro come sia il lavoro in generale. Per questo è molto importante che ti confronti con il tuo tutor. Anche coi colleghi, ascoltando riunioni... giusto per farti un'idea di cosa si fa e cosa potresti chiedere di fare in piu', anche in caso non ti vengano assegnati compiti "passivamente"

thepetrol

2 mesi, 1 settimana fa

In risposta a #31408
progetti non mi sono stati affidati, da come intuito se ne parlerebbe dopo il periodo di formazione (che non so quanto durerà), formazione che oggettivamente nemmeno sto facendo dopo un momento iniziale a leggere documenti; di fatto rimango senza fare nulla tutto il giorno. All'inizio ho studiato roba sul settore di riferimento e sui prodotti dell'azienda, ma la sensazione che ho è che non sappiano nemmeno loro cosa farmi fare, le poche cose che mi danno da fare mi sembrano riempitivi e non parte di un percorso. 

il tutor è sempre già molto impegnato col suo lavoro in azienda e quindi andarlo a disturbare con insistenza non mi sembra nemmeno opportuno, chiaramente chiedo cosa posso fare ma la risposta spesso è "ne parliamo dopo". 
A volte vorrei parlare di questi problemi qui, ma ho paura di essere visto come l'ultimo arrivato che vuole "comandare" ed essere etichettato come arrogante: magari è solo un mio timore, ma chiedo consiglio a voi

Apple253

2 mesi, 1 settimana fa

un paio di domande che mi sono sorte cosi' spontanee...
Ti sono stati affidati dei progetti? Se non da responsabile, per lo meno da seguire come supporto, per capire com'è il lavoro visto che sembra non ti sia proprio chiaro.
Ne hai parlato col tuo tutor? Chiedendo magari che ti siano affidati piccoli compiti, riunioni a cui assistere o qualche collega da affiancare. Che tipo di formazione hai fatto finora?
Le prime settimane puo' capitare siano un po' lente, spesso passate a leggere e capire i processi interni, o magari il lavoro di per sè ha alti e bassi.
Non capisco pero' il senso e l'utilità nell'abbandonare il tirocinio senza cercare prima di affrontare i problemi (incluso il rimborso spese). Capisco che magari sei un po' demotivato, il lavoro è molto diverso dallo studio, soprattutto le prime esperienze. Ma il tuo tutor dovrebbe anche essere li' per aiutarti e cercare di capirti. A patto che ci sia comunicazione, ed è anche tuo compito "farti sentire".

Torna al più nuovo