Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

Tempi lunghi per attivazione tirocinio

2 settimane, 2 giorni fa di marco_18

Buongiorno a tutti!
all'inizio di maggio mando il curriculum in una azienda, a fine mese mi chiamano per un colloquio e alla fine mi dicono che mi faranno sapere. Passa un mese, e mi chiedono se fossi ancora interessato al lavoro e ovviamente rispondo ed inizia un altro mese di silenzio senza nessun aggiornamento da parte loro. Decido di mandare una mail e mi rispondono che per poter procedere con l'assunzione e per iniziare lo stage avevano bisogno dei miei documenti e che l'inizio del contratto sarebbe stato a partire da settembre. Settimana scorsa mi contattano chiedendomi di iscrivermi alla piattaforma dell'ente che gestisce il tirocinio, effettuata la registrazione pensavo che fosse finita li e che avrei iniziato dopo pochi giorni. Oggi è una settimana che aspetto e non ho ricevuto notizie, come dovrei comportarmi? quali sono i tempi per l'attivazione e l'inizio di un tirocinio?
Grazie

marco_18

1 settimana, 1 giorno fa

In risposta a #31308

Al momento non ho altre opzioni, anche mandando Curriculum o iscrivendomi alle poche offerte di lavoro, non ricevo risposte. 
Il tirocinio risultava attivo sul sito dell'ente e mi hanno detto che sarei stato contattato per iniziare ed ero contento di poter cominciare finalmente. Poi il tirocinio sembra sia stato annullato, infatti sul sito non risulta più nulla e mi hanno chiesto urgentemente di firmare un documento che avevo già firmato all'inizio, sembra che abbiano sbagliato qualcosa o vogliono aspettare sd attivarlo.  Non so più cosa pensare sinceramente.

Redazione_RdS

1 settimana, 1 giorno fa

Non possiamo che nutrire qualche dubbio, Marco, sulla opportunità per te di fare questo stage. Ci sono parecchi elementi che scricchiolano, a partire dall'enorme attesa, passando per la poca trasparenza del percorso di attivazione, fino ad arrivare al tira e molla di questi giorni. E in più c'è la tua sensazione che lo stage sia una sorta di "contentino".

Ok, non bisogna dare troppo peso alle "sensazioni" quando si parla di lavoro. Le premesse per avviare una collaborazione nel mondo del lavoro ovviamente sono diverse da quelle che usiamo per gestire i nostri rapporti personali, nella nostra vita sociale di tutti i giorni; quindi quando si valutano i rapporti professionali, o il trattamento ricevuto da un datore di lavoro / collega / cliente / committente, bisogna fare lo sforzo di spogliarsi della emotività con la quale di solito giudichiamo le interazioni.

Questo per dire che è meglio evitare di "prenderla sul personale", nel bene e nel male; anche perché le logiche aziendali sono molto diverse da quelle che regolano i rapporti individuali, e a volte possono esserci spiegazioni impossibili da cogliere per situazioni che appaiono incoerenti.

La situazione in cui ti trovi, Marco, è abbastanza incoerente. Ma non pensiamo che l'azienda stia attivando finalmente il tuo stage (tergiversando ancora...) per non fare "brutta figura". Pensiamo piuttosto che vi siano altre ragioni, magari una difficoltà interna che ha rallentato/sospeso l'ingresso di stagisti in tutta l'azienda oppure proprio nell'ufficio dove dovresti essere inserito tu; oppure un conflitto all'interno dell'ufficio sull'opportunità di far partire uno stage, o sul tuo profilo in particolare (magari qualcuno pensa che tu sia adatto, qualcun altro no). O ancora, l'azienda potrebbe avere in questo momento una difficoltà di relazione professionale con il soggetto promotore che utilizza per attivare gli stage (capita), e quindi potrebbe essere il soggetto promotore il responsabile del tira e molla di questi giorni (che sia invece responsabile anche del ritardo precedente è poco probabile).

Il punto fondamentale però è: tu ci tieni davvero così tanto a questo stage? Tanto da aspettarli per mesi e da sottoporti anche adesso a questi tira e molla continui? Non avresti magari un'altra opzione, un'altra strada da provare a intraprendere? In questi mesi hai fatto per caso altri colloqui, hai altre proposte in ballo?

marco_18

1 settimana, 2 giorni fa

In risposta a #31295

Ora mi hanno chiesto di firmare nuovamente dei documenti e sul sito dell'ente il tirocino non risulta "attivo" , e fino a ieri lo era.

marco_18

1 settimana, 2 giorni fa

In risposta a #31295
Da come mi stanno "trattando" ultimamente, sto pensando di essere come un "peso" per loro, che avendomi gia promesso uno stage e per non passare come un azienda poco seria, mi fanno iniziare questo stage per pochi mesi per poi lasciarmi a casa.

Redazione_RdS

1 settimana, 2 giorni fa

Bene dai, se le cose si sono smosse e hai potuto firmare un po' di documentazione per l'attivazione dello stage, questa è una buona notizia. Ricordati sempre di farti dare una copia di quello che firmi: in particolare del PFI, il progetto formativo individuale, che è il documento dove dovranno essere indicati con precisione la data di inizio e di fine dello stage, i nomi e cognomi dei tuoi due tutor (uno per il soggetto promotore e uno per il soggetto ospitante) e tutti i dettagli rispetto a dove si svolgerà lo stage, l'indennità mensile che è previsto ti venga erogata, e le competenze che è previsto tu acquisisca nel corso del periodo di stage.

In bocca al lupo Marco, speriamo che non spariscano di nuovo!

marco_18

1 settimana, 2 giorni fa

In risposta a #31290
Al momento non ho un piano B, 2 giorni fa mi hanno fatto firmare i documenti per l'inizio dello stage e una volta firmati non mi hanno fatto sapere quando inizierò e sul sito dell'ente il tirocinio risulta attivato. Li ho ricontattati e mi hanno risposto che a breve verrò contattato dal responsabile per organizzare l'inizio. Sperando sia in tempi brevi.

Redazione_RdS

1 settimana, 2 giorni fa

C'è una battuta che si fa rispetto alla non particolarmente spiccata produttività dei lavoratori italiani... si dice che a partire da maggio la risposta più frequente è "ne riparliamo dopo l'estate" e a partire da novembre "ne riparliamo dopo le Feste". Battute a parte, ci sembra davvero che mettere un candidato in stand-by addirittura per quattro mesi denoti davvero scarsa, scarsissima serietà da parte di un'azienda.

Da come descrivi le interlocuzioni con loro, sembra che anche loro ne abbiano - almeno un po' - consapevolezza: infatti quando ti hanno ricontattato a giugno ti hanno per prima cosa chiesto se fossi "ancora interessato" al lavoro. Vuol dire che si rendevano conto che, essendo passato molto tempo, magari ti potevi essere organizzato diversamente, avere accettato un'altra proposta per esempio.

Eppure poi hanno fatto passare addirittura altri due mesi senza farsi vivi!

La nostra impressione, Marco, è che con quest'azienda tu rischi di andare a perdere il tuo tempo. Non sembrano avere davvero l'intenzione di prendere uno stagista, forse non hanno un progetto chiaro in mente, forse sono nel bel mezzo di una riorganizzazione degli uffici, o forse sono semplicemente inefficienti... ma far attendere un candidato così tanti mesi è davvero un brutto biglietto da visita. Pensa bene se accettare questa proposta!

Non per fartela "prendere male", ma ci sono aziende che hanno policy talmente efficienti che riescono a far partire i tirocini dopo sole 48 ore da quando hanno scelto lo stagista (e il candidato ha ovviamente accettato la proposta di stage). Dunque veramente questa attesa non ha una giustificazione "burocratica".

Avresti in caso qualche altra alternativa? Un piano B?

Torna al più nuovo