Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

Sarà la crisi...

9 anni, 6 mesi fa di luna

La mia esperienza inizia nel 2008 con uno stage di 6 mesi in agenzia per il lavoro in cui mi viene detto che sono lì per restare, ma, proprio allo scadere dello stage, l'incombente crisi fa saltare la mia assunzione...per poi scoprire che prima di me e ben prima della crisi erano state rilasciate tutte le stagiste che mi avevano preceduta.
Riesco a sostenere il colloquio per un altro stage in cui mi viene subito detto che l'azienda non forma le persone per sfruttarle ma per garantire loro un futuro lavorativo. Allo scadere degli altri 6 mesi il capo mi assicura che sarei rimasta con un contratto interinale...io allora aspetto fiduciosa ma passano i giorni e ormai si tratta già di mesi e non ho più saputo nulla, se non notizie confuse e la solita storia della crisi!La crisi ovviamente ha colpito sempre me e non altre persone che invece continuano a lavorare con contratto grazie alle conoscenze giuste.

luna

9 anni, 6 mesi fa

Ciao Eleonora, per quanto riguarda il primo stage, trovato rispondendo ad un annuncio su infojobs, le mie mansioni erano quelle di archivio, addetta selezione, e amministrazione personale. Ero l'unica stagista, gli altri 2 colleghi erano a tempo indeterminato; la mia assunzione era vincolata al numero dei lavoratori interinali dell'agenzia, che, con la crisi, si è notevolmente abbassato (così mi sono dimessa un mese prima della fine del contratto di stage per accettare la seconda proposta che mi sembrava più buona). Il secondo stage prevedeva mansioni diverse in quanto si svolgeva nel settore acquisti ma l'ho accettato comunque perchè mi avevano prospettato un futuro un po' diverso e invece è andata male

Eleonora Voltolina

9 anni, 6 mesi fa

Cara Luna, grazie di essere intervenuta qui sul Forum e di aver portato la tua storia. Sono tanti i lettori che sottolineano questo aspetto "buio" della crisi: che alcune imprese ne stiano approfittando per giustificarsi, per potersi permettere un comportamento più disinvolto sopratutto con i dipendenti precari e gli stagisti. Ora, mi farebbe piacere che raccontassi la tua esperienza in maniera più dettagliata. Tu scrivi che tuo primo stage, nel 2008, era orientato all'assunzione (che poi invece non è arrivata). Ma come avevi trovato questo stage? Chi era l'ente promotore? Quali erano le tue mansioni? Quanti dipendenti lavoravano nell'agenzia? C'erano altri stagisti oltre a te? Tutte queste informazioni contribuiranno a delineare un quadro più completo di questo tuo primo stage, così come del secondo - e qui aggiungo un'altra domanda: ma l'agenzia n. 2 non tenne conto, nel proporti uno stage di 6 mesi, che tu ne avevi appena fatto uno identico con le stesse mansioni da un'altra parte?

Torna al più nuovo