Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

stage catena di hotel

3 mesi, 2 settimane fa di gigi29

Buongiorno, scrivo in questo forum al fine di poter avere un'opinione riguardo all'offerta di stage che mi è stata fatta da una nota catena di hotel di lusso.
Ho 26 anni, ho conseguito una laurea in lingue orientali (cinese) un anno fa, dopodichè ho svolto un lavoro nel customer service ed un breve stage all'estero.
Dopo il rientro in Italia per motivi di salute, mi ritrovo di nuovo alla ricerca estenuante di un lavoro ma tutto ciò che mi si presenta sono posizioni di consulente di vendita, dove potrei avere un buon stipendio ma poche opportunità di acquisire "skills" oppure offerte di stage formativi poco pagati con poche prospettive in merito ad un'eventuale assunzione.
In tal merito, una famosa catena di alberghi di lusso europea mi ha appena offerto uno stage di sei mesi con un compenso alquanto irrisorio (fortuna che vivo con i miei), e con zero certezze di un'eventuale assunzione dopo i sei mesi.
Ora, so perfettamente che lo stage non implica un'assunzione diretta e che questa quantomeno dipenda dalla performance dello stagista, ma ciò che mi scoraggia abbastanza è che un'azienda così prestigiosa possa offrire tali condizioni, premettendo già dal principio che le possibilità di assunzione sono scarse (leggi: dopo di te assumeremo un altro stagista).
Ad un anno dal conseguimento dalla mia laurea mi ritrovo ancora senza esperienze lavorative particolarmente "formative" e solo con la speranze di poter trovare opportunità di lavoro che permettano di crescere professionalmente.
Nonostante le varie incertezze di tale offerta e la paura che lo stage si possa concludere senza assunzione, credo che accetterò l'offerta, con la speranza che si riveli quantomeno un'esperienza formativa.
Tuttavia rimane il dubbio: fare uno stage sottopagati e sfruttati e poi brutalmente abbandonati o aspettare per offerte di lavoro migliori?
Evviva la Repubblica degli stagisti!!

gigi29

2 mesi, 1 settimana fa

Gentili #27454

Grazie per la risposta...
La regione è il Veneto, per cui mi sono state offerte dall'hotel 350€ di rimborso spese mensile "più" 100€ di buoni pasto.
In assenza di altre opportunità di lavoro, ho accettato lo stage, che comunque si sta dimostrando una buona opportunità per imparare cose nuove, anche se alla fine dei sei mesi le possibiltà di assunzione saranno praticamente nulle..

Redazione_RdS

2 mesi, 1 settimana fa

Ciao Gigi,
questa è un po’ la domanda delle domande perché scendere a compromessi pur di fare gavetta è ammissibile e tutti ci siamo passati. Il punto però, più facile a dirsi che a farsi, è non finire un una situazione di palese sfruttamento che non ci porti da nessuna parte.
Sono molti gli elementi da valutare per capirlo: in primis dovresti ad esempio dirci in che regione si svolge lo stage, perché ognuna stabilisce dei minimi di rimborso spese diversi e avremmo così modo di valutare la correttezza dell’offerta. Da esaminare c’è poi la durata del percorso, e se il progetto formativo promette bene nel senso che avrai in carico mansioni veramente formative. Perché il nodo focale è un po’ questo, e cioè capire se il gioco vale la candela: vada pure per un’esperienza senza possibilità di assunzione purché tu sia almeno ripagata dalle competenze acquisite.
Facci sapere cosa deciderai di fare, e un caro saluto

Torna al più nuovo