Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

stages formativi post laurea, utilità o sfruttamento di manodopera gratis

1 mese, 4 settimane fa di Reina

ciao a tutti . dopo anni di studio mi sono laureata . non ho molta abilità pratica. quindi dopo l'abilitazione mi tocca fare il tirocinio di 6 mesi di veterinaria . ne varrà la pena ? mi ha preso un posto piuttosto quotato dove avrò un alloggio . devo essere reperibile la notte almeno 3 notti a settimana , ho 1 solo giorno libero la settimana . compreso estate ed inverno.. addio natale e vacanze. zero rimborso .. ho paura di sacrificare la mia vita .. però è più o meno cosi . ho trovato un altro posto dove sembrano gentili (leggermente meno impegnativo ma con pur sempre le medesime condizioni).. ma i miei premono perché scelga la prima struttura : per carità tutti coloro che ci sono stati si sono trovati bene, hanno imparato .. dopo sei mesi di lavoro , ciao ciao sulla spalla e arrivederci . e purtroppo mi sa che sarò costretta ad accettare 1 dei due posti . ora come ora ho zero manualità, nessuno mi potrebbe assumere o comunque seguirei gratis delle cliniche non abilitate per i tirocini .. almeno questi posti spero siano formativi . purtroppo però sono demoralizzata . tutta la vita così, siccome non sai fare devi sacrificare vita e giovinezza e sgobbare .. Non è giusto , dipendere dai miei ancora in questa maniera.. c 'è da sperare che davvero mi si insegni qualcosa di utile e pratico :'( sono del centro Italia e fortunatamente la situazione non è cosi pessima come in altre regioni .. non voglio sembrare Choosy .. sono solo demoralizzata .. anche ora seguo un ambulatorio (non sono ancora abilitata) e praticamente faccio la segretaria, pulisco le gabbiette e faccio terapie e iniezioni, mi occupo del cambio delle lettiere
studio per fare il bracciante .. nemmeno un prelievo mi hanno fatto fare ..

Redazione_RdS

1 mese, 1 settimana fa

Ciao Reina,
bisogna essere molto cauti, e dosare con attenzione parole e situazioni quando si parla di 'essere choosy', 'gavetta' e via dicendo. Non si deve mai mancare di obiettività, nonostante i tempi che corrono, e affrettarsi a additare alcune circostanze lavorative come sfruttamento o lamentarsene senza ragione. Questo perché, se è vero che ad esempio in passato a una gavetta corrispondeva quasi sempre una ricompensa finale, ovvero un posto di lavoro stabile e tutelato, addirittura una carriera, e oggi come sappiamo purtroppo non è più così (le condizioni di lavoro si sono in generale deteriorate, i salari ridotti, le tutele sbriciolate), e dobbiamo sorbirci percorsi professionali spesso svilenti, questo non vuol dire che non ci si debba sottomettere a periodi di prova, di formazione, e considerarli tout court come degradanti. Altrimenti poi si rischia di dover dar ragione a chi di tanto in tanto - ovviamente generalizzando ai massimi livelli - bolla i giovani di oggi come scansafatiche o non propensi al sacrificio pur di affermarsi.

Nel tuo caso, perdonaci la sincerità, ma ci sembra un po' così. Leggiamo infatti nel tuo post affermazioni come "Devo essere reperibile la notte almeno 3 notti a settimana, ho un solo giorno libero la settimana, compreso estate ed inverno. Addio natale e vacanze, zero rimborso, ho paura di sacrificare la mia vita". E ancora "siccome non sai fare devi sacrificare vita e giovinezza e sgobbare". Ora, non ci sembra questo il modo giusto di affacciarsi al mondo del lavoro. Ci vuole grinta, determinazione, voglia di fare. Non certo preoccuparsi della reperibilità o della mancanza di ferie, anche perché immaginiamo tu sia molto giovane essendo appena laureata, e non deve certo essere il riposo la tua principale preoccupazione.

D'altro canto è comprensibile che tu avverta la frustrazione per una mancanza di rimborso (e su questo ti chiediamo spiegazioni, nel senso che supponiamo si tratti di un tirocinio di abilitazione alla professione, altrimenti il rimborso sarebbe obbligatorio), o per le scarse prospettive di inserimento, ma davvero - insistiamo - non è questo il modo di porsi per ottenere risultati, specialmente in questa fase storica in cui è diventato così difficile ottenerli.

Quindi, ci raccomandiamo, cerca di stare su con il morale e di trovare un po' di entusiasmo. E poi torna a scriverci, sperando che le cose siano un po' migliorate.
Un caro saluto

weldIng

1 mese, 3 settimane fa

Non hai alternative, considera questi sei mesi,che non sono nulla,come l università.. Si paga per imparare, quindi forza e coraggio e porta pazienza

Torna al più nuovo