Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

nemmeno uno straccio di stage!

6 giorni, 7 ore fa di CristinaRox90

Salve a tutti, scrivo non tanto per condividere storie allegre e divertenti quanto per sfogarmi. Mi sono laureata ad ottobre 2018 in giurisprudenza e decisa a lasciar perdere la strada canonica delle professioni legali, convinzione cresciuta con gli anni, ho cominciato a documentarmi sulla figura del recruiter e in più in generale al settore delle risorse umane. Appassionandomi sempre di più al mondo HR, comincio anche a guardare proposte lavorative, i famosi stage, per cominciare a muovermi nel settore. Pensavo che lo stage, essendo un percorso FORMATIVO, non avesse come precondizione l'esperienza pregressa o una conoscenza pratica delle diverse figure. Bene. Invio tantissimi cv, sia nella mia regione sia in altre, aspetto due/tre mesi in attesa, speranzosa. Mi son detta "ci sono le feste natalizie di mezzo, prendiamole come riposo meritato dopo anni di studio matto e disperato e vedrai che a gennaio, qualcosa si smuove". Qualche esito comincia ad arrivare. Ovviamente negativo, comincio a collezionare "non idonea" come se piovesse, qualcun altro non ha mai risposto neanche per schifarmi. Ma continuo imperterrita a documentarmi e a vedere video sul web, addirittura comprando libri della materia. Mi sono tardivamente resa conto che in molte offerte di lavoro ci sono la voce "gradito master nel settore HR", nonostante fosse spesso esposto come opzionale ma evidentemente non lo era affatto. Quindi ancora più speranzosa di essere un puntino più vicino al segreto di tale professione, decido di iniziare un master part time questo marzo presso una business school ben recensita di Milano. Prendo armi e bagagli e mi trasferisco in una diversa, difficilissima e a tratti ostica Milano. Il corso mi piace, mi trovo bene e sto imparando tanto. Nel frattempo non mollo nella ricerca di uno stage che fosse parallelo alla mia spacializzazione, sarebbe bellissimo cominciare a fare esperienza e studiare contemporaneamente, dato che nella settimana ho parecchio tempo libero. Centinaia di cv sparsi nell'etere, migliaia di presentazioni studiate per essere un minimo calcolata, e NIENTE. Con la mia scuola, lo stage verrà attivato a conclusione del corso, cioè dicembre (molto probabilmente anno nuovo o anche qualche mese dopo), come ogni scuola non si possono dare garanzie certe dato che dipende da n° variabili il fatto di piacere, di spiccare tra tanti candidati agguerriti e di presentarsi al meglio. Ma vorrei quantomeno trovare qualche straccio di lavoro nel mio settore prima di questo periodo che al momento mi sembra tanto distante. Perché nessuno si impegna ad offrirmi e ad offrirci questa opportunità preziosa di crescere? In fondo già mi sto formando teoricamente, non sarebbe assurdo o alieno formarmi anche praticamente! Perché tutti questi no?
Paziento okay, incasso e va bene, ma si può essere trattati come numeri e con come risorse su cui scommettere? A volte mi scoraggio e non vedo il senso di tutti questi anni di studi e di investimenti cui sto facendo fronte attualmente, tra corso e stanza da campare a Milano.

CristinaRox90

5 giorni, 13 ore fa

ho una laurea piuttosto spendibile, avendo conoscenze sia nella contrattualistica sia nel diritto del lavoro...eh si, ho fatto anche colloqui per uno stage in uffici che curassero le relazioni sindacali con associazioni di categoria ma il risultato è sempre stato lo stesso. Non discuto il momento storico che non aiuta nessuno di noi giovani, indipendentemente dalla laurea posseduta o dalle esperienze fatte, quanto il fatto che gli stage sono per l'appunto momenti altamente formativi, che debbano far crescere e integrare ciò che all'università non si fa, ossia la pratica. Non è giusto leggere inserzioni di ricerca stagista con esperienza, è contraddittorio! Non deve neanche essere uno strumento sostitutivo di un contratto o un modo aziendale per fare costantemente un turn over, perché tanto loro "risparmiano" con gli stagisti, che sono disperati e nel frattempo ne assumono 100 ma sanno che ne trovano altri 1000 per i successivi sei mesi. E' frustrante per chi non ha come me la propensione naturale a fare l'avvocato e voglia fare tanto altro, che sembra tantissimo ma che alla fine poi si riduce drasticamente, perché lo stage è solo per chi ha già un anno di esperienza alle spalle. Come si dovrebbe fare esperienza se non ci danno la possibilità? In risposta a #27117

weldIng

6 giorni, 2 ore fa

Ciao, 

Voglio fare un po l avvocato del diavolo.. Praticamente tutti quelli con lauree umanistiche puntano alle hr. C'è una concorrenza agguerritissima e essendo il mercato del lavoro al ribasso tanti con esperienza si accontentano di uno stage, scalzando i puri neofiti che ne sarebbero i giusti destinatari.non potrebbe esserci nessun altro settore affine che ti potrebbe interessare? Hai provato anche a proporti ai sindacati, alle associazioni di categoria? Spesso nelle hr vogliono gente con competenze specifiche sui contratti di lavoro

Torna al più nuovo