Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

Interruzione tirocinio

1 mese, 3 settimane fa di Light

Buongiorno a tutti
Ho iniziato 4 mesi fa un tirocinio curricolare full time presso un azienda locale, e da pochi giorni ho prorogato per altri 2 mesi.
Mi hanno sentire "indispensabile" e io mi sono sentita un pò sotto pressione e in colpa a terminare li stage, tanto che ho acconsentito a una proroga. Il problema è che il tutto è avvenuto l'ultimo giorno di tirocinio, quindi "non c'è stato il tempo" di discutere delle condizioni economiche, su cui si sono rivelati parecchio vaghi. Il giorno dopo ho affrontato il responsabile aziendale e gli ho chiesto quanto fossero intenzionati a corrispondermi, ricevendo risposta che più di 300 euro al mese non possono darmi.
Sinceramente io trovo che se fossi così indispensabile come mi hanno fatto credere potrebbero darmi qualcosina in più. Lo so che ho sbagliato ad accettare la proroga, ma sono una persona che tende a essere accomodante e poi mi hanno preso un pò alla spovvista. Ora che ci ho riflettuto a freddo mi sento "usata" e presa in giro, anche perchè ho già fatto 4 mesi gratuitamente. Ho contattato l'ufficio tirocini dell'università e mi hanno detto che posso interrompere quando voglio. Vorrei sapere se come motivazione posso dire la verità, ovvero che giudico il rimborso spese troppo basso, oppure mi conviene dire di aver ricevuto un'offerta lavorativa più conveniente. Qualcuno si è trovato nella mia situazione? Consigli?

Redazione_RdS

1 mese, 2 settimane fa

Ciao Light,
immaginiamo tu sappia già che trattandosi di tirocini curriculari purtroppo l'azienda è nel giusto, nel senso che non è obbligata a corrisponderti alcun rimborso spese. Sta a te quindi decidere se accettare o meno le condizioni, o metterti a negoziarle in qualche modo. Devi valutare se ne vale la pena, per esempio cercando di capire se ci sono possibilità di assunzione post stage (magari chiedendo direttamente al tuo tutor). Altrimenti sei libera di dare forfait, e di abbandonare l'esperienza senza sentirti colpevole di nulla perché lo stage è concepito come un periodo di formazione, che può andare più o meno bene.
Per la motivazione, a nostro parere dire la verità sarebbe l'opzione migliore: far sapere all'azienda che non ritieni corretto ricevere un rimborso spese così misero, e che - se davvero ci tengono alla tua presenza - potrebbero offrirti di più. Nel frattempo sarebbe cosa buona anche andare a controllare cosa dice la normativa regionale al riguardo. Dove risiedi tu?
Facci sapere, e un caro saluto

Torna al più nuovo