Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

Stage nel no profit

5 mesi, 1 settimana fa di Marosa

no profongterzo settoretirocinio extracurricolare

Ciao a tutti!
Ho un dubbio enorme che nemmeno la lettura di alcuni articoli e thread ha risolto, spero riusciate ad aiutarmi voi :)

Come si configura uno stage in cui non esiste ente promotore e non c'è rimborso spese?

Vorrei inserirmi nel mondo nel no profit e, come tutti, parto dai tirocini (extracurricolare di inserimento lavorativo, perché ho finito l'università da un po' e sono disoccupata - iscritta al CpI). Un'associazione ha messo online un'offerta di stage a cui ho risposto e il colloquio è andato bene finché non mi hanno fatto una proposta che a me pare annichilente: 40h/settimana per 6 mesi, a zero euro. Niente buoni pasto, rimborso per i mezzi pubblici o qualsiasi altra cosa possa assomigliare ad un "ringraziamento" in forma vagamente economica. Durante tutto il colloquio non si è fatta menzione di un ente promotore o di un piano di formazione, si è solo detto che "si fa un contratto di stage tra di noi" in cui si definiscono gli orari di lavoro (9-18 lun-ven), il periodo di stage (6 mesi, dal mese di --- al mese di ---), il dipartimento presso cui avrei "dato una mano" (cit.) e una sommaria indicazione delle attività che mi erano richieste (attività che porterebbero beneficio all'organizzazione seppure non siano di responsabilità. Non si tratta né di portare caffè né di decidere quali progetti finanziare).
Ho espresso i miei dubbi (ossia che sia volontariato mascherato da stage) e non l'hanno presa bene, sostenendo che il terzo settore/no profit abbia delle regole diverse da quelle che si applicano agli altri settori, ma a me il dubbio rimane.

È legale tutto questo?
È davvero possibile avviare stage senza ente promotore e/o rimborso spese nel no profit?

Vi ringrazio per aver letto fin qui, se avete bisogno di ulteriori chiarimenti rimango qui nei paraggi :)

Marosa

5 mesi, 1 settimana fa

In risposta a #26769
Grazie mille Redazione,

purtroppo avete confermato quello che temevo. 
Per questa volta non mi rivolgerò all'ispettorato perché non sono stata presa, ma se capiterà lo farò perché lavorare tanto senza prospettive di assunzione è un prezzo che son disposta a pagare per imparare, ma lavorare a zero garanzie proprio no.

Un abbraccio, 

Marosa.

Redazione_RdS

5 mesi, 1 settimana fa

Fa sempre quasi "male" leggere testimonianze di questo tipo: è ancora più brutto quando si riferiscono a realtà del non profit, cioè a organizzazioni che dovrebbero perseguire il bene comune e svolgere, in qualsiasi settore operino, un servizio meritevole verso la comunità e il territorio.

In sostanza, Marosa, l'unica interpretazione logica è purtroppo che queste persone ti stiano proponendo di lavorare in nero.

L'annuncio di stage era probabilmente uno specchietto per le allodole, per attirare candidati come te, e poi smentire la propria promessa di uno stage proponendo una cosa che non esiste.

Cos'è uno "stage tra noi"? Non è nulla. E' un lavoro in nero.

Lo stage ha un preciso inquadramento, ci sono dei vincoli, una documentazione che va preparata e compilata, un progetto formativo che va messo nero su bianco, un soggetto promotore che vigila sull'andamento dello stage. E infine, se si tratta di un tirocinio extracurricolare l'indennità mensile non è un optional, è un vero e proprio diritto per lo stagista - cioè è un dovere per il soggetto ospitante erogarla.

Per tutte queste ragioni, ovviamente la proposta che ti è stata fatta è davvero troppo al ribasso perché tu possa anche solo pensare di accettarla.

Se volessi fare un'azione forte, però, potresti fingere di accettare. Cominciare a recarti in ufficio. E contemporaneamente andare presso la direzione territoriale del lavoro a te più vicina e denunciare l'accaduto, sollecitando gli ispettori a venire sul posto a fare una ispezione. Se l'ispezione avesse luogo, gli ispettori non avrebbero altra scelta se non stilare un verbale a carico della onlus in questione, che verrebbe sanzionata per lavoro nero.

Pensaci e valuta se te la senti. Considera però che tra il momento della segnalazione e il momento della vera e propria ispezione potrebbero passare anche molte settimane.

Torna al più nuovo