Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

Continuare Stage oppure no nostante un ambiente di lavoro pessimo

2 mesi, 1 settimana fa di antoniocriscuolo10071994

Garanzia giovani

Salve a tutti, mi chiamo Antonio Criscuolo, ho 24 Anni, nato a Torre Del Greco, provincia di Napoli il 10/07/1994, diplomato al Liceo Classico indirizzo Linguistico Gaetano De Bottis sito in Torre Del Greco, conseguito il 28/06/2013, ho frequentato la facoltà di Scienze Della Formazione, corso di laurea in Scienze Della Comunicazione presso l’Università Degli Studi Suor Irsola Bennincasa di Napoli, il mio sogno é quello di Diventare Giornalista Professionista ed Autore, Sceneggiatore Televisivo. Ho scritto per due anni non continuativi presso molte testate giornalistiche locali senza ottenere il famigerato tesserino da Giornalista Pubblicista in seguito a diversi malcontenti subiti dal punto di vista lavorativo, un po’ dipesi da me sopratutto dal mio carattere molto pesante e pessimista ed un po’ anche da capi che non mi valorizzavano. Attualmente, dopo numerose delusioni e batoste non solo lavorative ma anche personali, sono uno stagista presso un’importante azienda pubblica di trasporti napoletana ma so che non é quello che voglio davvero nella vita. Ho perso piano piano, tutti gli obiettivi della mia vita, anche se non sembra da quello che ho scritto sopra ma un conto é avere dei sogni, progetti anche se a parole ed un altro metterli in pratica in un mondo non facile dove il mondo del lavoro é sempre più complicato e chiunque, dai ceti più alti fino a quelli più bassi non per fare il classista anche se sembra così, é pronto ad umiliarti ad approfittarsene di te. Sono in cerca di un nuovo Antonio, diverso. Il lavoro che sto svolgendo ora non é il massimo, cerco di accontentarmi, In pratica, svolgo attività di controlleria ai varchi della Circumvesuviana di Napoli, l’ambiente di lavoro é pressoché pessimo, persone con cui non riesco a dialogare, fare discorsi per più di cinque minuti forse per il livello culturale differente, ogni persona che incontro mi dice che questo lavoro é il peggiore che mi potessero proporre, non nascondo che quando entrò queste frasi mi metto in crisi perché una parte di me pensa questo,blog stare troppo a contatto con le persone di ogni tipo non é il mio forte dato anche il mio carattere chiuso ed introverso ma cerco di accontentarmi perché comunque mi rendo conto che non é da tutti entrare in questo tipo di azienda anche se l’incertezza del dopo sei mesi incombe sempre ed anche questo é un ulteriore motivo che mi porta ripensamenti su quello che sto svolgendo, il mio laviro se tale lo si può chiamare lo svolgo bene senza pretender nulla, ho incominciato da un mese ma non nascondo che é stato un mese pessimo,i miei datori di lavoro non riescono a farmi capire quando più o meno riceverò il primo pagamento e credo sia frustrante per chi fa il pendolare cinque giorni su sette per un totale di ventisei chilometri tra andata e ritorno. Si sa benissimo che noi giovani se non c’è ne andiamo all’estero non troveremo mai nulla di sicuro qui in Italia tantomeno in Campania dove tutti scappano, la sicurezza non esiste, ho fatto tanto per arrivare fino a qui ma pensavo che le mansioni e l’ambiente fosse diverso, ora non so che fare secoroseguire oppure interrompere. Qualora interrompessi non saprei da dove ripartire perché interrompendo gli studi molte volte in questi anni credo che non sia adatto per me,, non so davvero che fare tra tante indecisioni e contraddizioni. Se leggete questa piccola descrizione accetto molto volentieri consigli ed altro anche negativi. Ps: il tirocinio che sto svolgendo é nell’ambito di Garanzia Giovani ed inoltre questa azienda ha indetto un concorso la quale scadenza é prevista per la fine di ottobre, in tanti anche a casa mi consigliano di abbandonare dopo tale data perché una presenza interna all’azienda che invierebbe domanda per questa selezione può essermi a mio vantaggio anche se guardandomi intorno in questo mese anche se forse troppo presto, ho capito che la maggior parte dei posti non fanno per me.

antoniocriscuolo10071994

2 giorni, 20 ore fa

In risposta a #26537


Grazie mille per la delucidazione. Quindi, una proroga sarebbe consentita per altri sei mesi? Dipende sempre dall'Ente promotore in quel caso ente pubblico? La mia agenzia interinale invece mi ha stroncato su due pedi dicendomi che non é possibile ne la proroga e neanche la reiscrizione al programma. In teoria, pktrei reiscrivermi quando voglio? Ad esempio, adesso che ho lasciato quel tirocinio prima della scadenza dei mesi non perdo ne i soldi avuti fino ad ora e neanche l'anzianità di adesione al programma o il contrario? Scusate tutte queste domande ma su internet non si capisce niente, si parla solo di assunzione. Le faq di Garanzia Giovani presenti l'interno del portale non risgono al 2015? In qhesti anni, le cose non sono cambiate molto? Ad esempio, non posso svolgere due tirocini contemporaneamente anche se il primo l'ho rinunciato? Scusate le numerose domande. Attendo. 


antoniocriscuolo10071994

6 giorni, 12 ore fa


ORDINA PER...

CERCA NEL FORUM

Continuare Stage oppure no nostante un ambiente di lavoro pessimo

2 mesi fa di antoniocriscuolo10071994

Garanzia giovani

Salve a tutti, mi chiamo Antonio Criscuolo, ho 24 Anni, nato a Torre Del Greco, provincia di Napoli il 10/07/1994, diplomato al Liceo Classico indirizzo Linguistico Gaetano De Bottis sito in Torre Del Greco, conseguito il 28/06/2013, ho frequentato la facoltà di Scienze Della Formazione, corso di laurea in Scienze Della Comunicazione presso l’Università Degli Studi Suor Irsola Bennincasa di Napoli, il mio sogno é quello di Diventare Giornalista Professionista ed Autore, Sceneggiatore Televisivo. Ho scritto per due anni non continuativi presso molte testate giornalistiche locali senza ottenere il famigerato tesserino da Giornalista Pubblicista in seguito a diversi malcontenti subiti dal punto di vista lavorativo, un po’ dipesi da me sopratutto dal mio carattere molto pesante e pessimista ed un po’ anche da capi che non mi valorizzavano. Attualmente, dopo numerose delusioni e batoste non solo lavorative ma anche personali, sono uno stagista presso un’importante azienda pubblica di trasporti napoletana ma so che non é quello che voglio davvero nella vita. Ho perso piano piano, tutti gli obiettivi della mia vita, anche se non sembra da quello che ho scritto sopra ma un conto é avere dei sogni, progetti anche se a parole ed un altro metterli in pratica in un mondo non facile dove il mondo del lavoro é sempre più complicato e chiunque, dai ceti più alti fino a quelli più bassi non per fare il classista anche se sembra così, é pronto ad umiliarti ad approfittarsene di te. Sono in cerca di un nuovo Antonio, diverso. Il lavoro che sto svolgendo ora non é il massimo, cerco di accontentarmi, In pratica, svolgo attività di controlleria ai varchi della Circumvesuviana di Napoli, l’ambiente di lavoro é pressoché pessimo, persone con cui non riesco a dialogare, fare discorsi per più di cinque minuti forse per il livello culturale differente, ogni persona che incontro mi dice che questo lavoro é il peggiore che mi potessero proporre, non nascondo che quando entrò queste frasi mi metto in crisi perché una parte di me pensa questo,blog stare troppo a contatto con le persone di ogni tipo non é il mio forte dato anche il mio carattere chiuso ed introverso ma cerco di accontentarmi perché comunque mi rendo conto che non é da tutti entrare in questo tipo di azienda anche se l’incertezza del dopo sei mesi incombe sempre ed anche questo é un ulteriore motivo che mi porta ripensamenti su quello che sto svolgendo, il mio laviro se tale lo si può chiamare lo svolgo bene senza pretender nulla, ho incominciato da un mese ma non nascondo che é stato un mese pessimo,i miei datori di lavoro non riescono a farmi capire quando più o meno riceverò il primo pagamento e credo sia frustrante per chi fa il pendolare cinque giorni su sette per un totale di ventisei chilometri tra andata e ritorno. Si sa benissimo che noi giovani se non c’è ne andiamo all’estero non troveremo mai nulla di sicuro qui in Italia tantomeno in Campania dove tutti scappano, la sicurezza non esiste, ho fatto tanto per arrivare fino a qui ma pensavo che le mansioni e l’ambiente fosse diverso, ora non so che fare secoroseguire oppure interrompere. Qualora interrompessi non saprei da dove ripartire perché interrompendo gli studi molte volte in questi anni credo che non sia adatto per me,, non so davvero che fare tra tante indecisioni e contraddizioni. Se leggete questa piccola descrizione accetto molto volentieri consigli ed altro anche negativi. Ps: il tirocinio che sto svolgendo é nell’ambito di Garanzia Giovani ed inoltre questa azienda ha indetto un concorso la quale scadenza é prevista per la fine di ottobre, in tanti anche a casa mi consigliano di abbandonare dopo tale data perché una presenza interna all’azienda che invierebbe domanda per questa selezione può essermi a mio vantaggio anche se guardandomi intorno in questo mese anche se forse troppo presto, ho capito che la maggior parte dei posti non fanno per me.

antoniocriscuolo10071994

31 minuti fa

In risposta a #26517
Grazie mille per la delucidazione. Quindi, una proroga sarebbe consentita per altri sei mesi? Dipende sempre dall'Ente promotore in quel caso ente pubblico? La mia agenzia interinale invece mi ha stroncato su due pedi dicendomi che non é possibile ne la proroga e neanche la reiscrizione al programma. In teoria, pktrei reiscrivermi quando voglio? Ad esempio, adesso che ho lasciato quel tirocinio prima della scadenza dei mesi non perdo ne i soldi avuti fino ad ora e neanche l'anzianità di adesione al programma o il contrario? Scusate tutte queste domande ma su internet non si capisce niente, si parla solo di assunzione. Le faq di Garanzia Giovani presenti l'interno del portale non risgono al 2015? In qhesti anni, le cose non sono cambiate molto? Ad esempio, non posso svolgere due tirocini contemporaneamente anche se il primo l'ho rinunciato? Scusate le numerose domande. Attendo. 

antoniocriscuolo10071994

6 giorni, 12 ore fa

In risposta a #26517
Grazie mille per la delucidazione. Quindi, hna proroga sarebbe consentita per altri sei mesi? Dipende sempre dall'Ente promotore in quel caso ente pubblico? La mia agenzia interinale invece mi ha stroncato su due pedi dicendomi che non é possibile ne la proroga e neanche la reiscrizione al programma. In teoria, pktrei reiscrivermi quando voglio? Ad esempio, adesso che ho lasciato quel tirocinio prima della scadenza dei mesi non perdo ne i soldi avuti fino ad ora e neanche l'anzianità di adesione al programma o il contrario? Scusate tutte queste domande ma su internet non si capisce niente, si parla solo di assunzione. Le faq di Garanzia Giovani presenti l'interno del portale non risgono al 2015? In qhesti anni, le cose non sono cambiate molto? Ad esempio, non posso svolgere due tirocini contemporaneamente anche se il primo l'ho rinunciato? Scusate le numerose domande. Attendo. 

antoniocriscuolo10071994

1 settimana, 1 giorno fa

Grazie mille per la delucidazione. Quindi, hna proroga sarebbe consentita per altri sei mesi? Dipende sempre dall'Ente promotore in quel caso ente pubblico? La mia agenzia interinale invece mi ha stroncato su due pedi dicendomi che non é possibile ne la proroga e neanche la reiscrizione al programma. In teoria, pktrei reiscrivermi quando voglio? Ad esempio, adesso che ho lasciato quel tirocinio prima della scadenza dei mesi non perdo ne i soldi avuti fino ad ora e neanche l'anzianità di adesione al programma o il contrario? Scusate tutte queste domande ma su internet non si capisce niente, si parla solo di assunzione. In risposta a #26517

Redazione_RdS

1 settimana, 3 giorni fa

Ciao Antonio,
le faq del sito ufficiale di Garanzia giovani non dicono nulla di esplicito per quanto riguarda la proroga, il che ci fa supporre che sia consentita. Alla domanda invece sulla possibilità di reiniziare il programma una volta concluso, si legge che ‘è possibile aderire anche dopo aver concluso il percorso con una nuova partenza rispetto all'ordine di chiamata e all'offerta di misure e servizi’.
Un caro saluto
In risposta a #post26457

antoniocriscuolo10071994

3 settimane, 4 giorni fa

Forse è vero che devo prender le cose più alla leggera ma l'ambiente di lavoro è quello che è ed io forse non sono ancora pronto ad affrontarlo e poi la situazione è più contorta è difficile di quanto sembra. 

antoniocriscuolo10071994

3 settimane, 4 giorni fa

Grazie mille per la risposta e per il consiglio datomi. Assolutamente non voglio che mi fungere da psicologi, forse mi sono espresso male e chiedo scusa per ciò, soltanto che volevo avere dei consigli tutto qui. I cento euro decurtati dipendevano dal fatto che non ho lavorato trentuno giorni ma ventiquattro come è successo ad un altra ragazza che ha scritto un post su questo forum e che sta svolgendo un tirocinio presso una scuola, nulla tassazione, è tutto al netto ma perché ci sono casi in cui vige questa regola? Inoltre, sapete se con GG si ha speranza di un rinnovo per altri sei mesi se dovessi concludere il tirocinio oppure se dopo di esso oppure rinunciandoci, posso aderire di nuovo al programma e candidarmi a tutte le offerte di lavoro o corsi di formazione? Ai CPI non sanno rispondermi a questi quesiti. Inoltre e concludo scusandomi il lungo messaggio, all'Interno di un post precedente ho letto che le assenze in totale non devono superare il trenta per cento, cioè a quanto ammonta? Se sforo questa soglia, quanto mi si viene decurtato dallo stipendio? Nell'azienda in cui attualmente sto svolgendo questa pseudo esperienza, danno il limite di quattro assenze al mese. Attendo delucidazioni in merito. 


Redazione_RdS

4 settimane fa

Ciao Antonio,
per quanto non stia a noi dirlo, non siamo psicologi, il consiglio è di cercare di stare su con il morale: a nostro parere dovresti proporti l'obiettivo di affrontare le cose della vita, e quindi anche il lavoro, con un altro spirito. Sarebbe il primo passo da fare.
Per il resto: a quali commenti ti riferisci? Noi in genere pubblichiamo tutto a meno che non si tratti di post che non abbiano a che vedere con le tematiche del forum, o che siano offensivi.
Per quanto riguarda i cento euro in meno, è possibile che l'importo che ti è stato comunicato sia il lordo? Quei cento euro potrebbero corrispondere alla tassazione. Altrimenti dovresti rivolgerti all'ente promotore, perché l'indennità deve essere quella pattuita.
Facci sapere, e un caro saluto
In risposta a #post26368

antoniocriscuolo10071994

1 mese, 1 settimana fa

Ciao Redazione, grazie per la risposta. Purtroppo, i dubbi espressi sopra circa tre settimane fa non se ne sono andati, anzi tutt’altro. Ho bisogno di un consiglio ma grosso. Mi sono preso questi giorni di ponte per pensarci sul serio a cosa fare dopo anche se sto inviando curriculum anche ad altre parti ma nulla. Certamente, il lavoro distrae, ti fa sfogare e tutto il resto ma ho un grande senso di smarrimento in quell’ambiente, non lo vedo adatto a me, lo so che non sarà il lavoro della mia vita e che forse sono io che mi faccio tanti tarli mentali, ma ormai sono due mesi che cerco di esser me stesso ma invece per apparire quello che non sono ed esser accettato mi sdoppio. Io, non ho un carattere facile lo ammetto, ma lo stare a contatto con qualsiasi tipo di persona può darsi che mi fa bene da un lato dato il mio carattere chiuso, ma dall’altro mi fa capire che forse non sono adatto al lavoro. Il rapporto con i colleghi anche se tutti più grandi di me non decolla, a stento mi hanno pagato settembre con addirittura cento euro in meno, l’indennita Doveva essere di 500, invece ne ho avute 400, come mai secondo voi? Li avrò in un secondo momento gli altri 100 euro, visto che ho diritto a tremila euro finali, no? Inoltre, del mese di ottobre non ho visto una lira, é normale? Ora, mi chiedo se questa esperienza, mi possa far bene oppure no a livello umano e professionale o é solo una perdita di tempo e di nervi, visto che ogni due giorni mi vengono attacchi di panico ed altro. Veramente, desidererei  consigli. Grazie di tutto e mi dispiace che abbiate cancellato alcuni miei commenti, forse il mio difetto é quello di esser troppo sensibile. In risposta a #26365In risposta a #26367

antoniocriscuolo10071994

1 mese, 1 settimana fa

Ciao Redazione, grazie per la risposta. Purtroppo, i dubbi espressi sopra circa tre settimane fa non se ne sono andati, anzi tutt’altro. Ho bisogno di un consiglio ma grosso. Mi sono preso questi giorni di ponte per pensarci sul serio a cosa fare dopo anche se sto inviando curriculum anche ad altre parti ma nulla. Certamente, il lavoro distrae, ti fa sfogare e tutto il resto ma ho un grande senso di smarrimento in quell’ambiente, non lo vedo adatto a me, lo so che non sarà il lavoro della mia vita e che forse sono io che mi faccio tanti tarli mentali, ma ormai sono due mesi che cerco di esser me stesso ma invece per apparire quello che non sono ed esser accettato mi sdoppio. Io, non ho un carattere facile lo ammetto, ma lo stare a contatto con qualsiasi tipo di persona può darsi che mi fa bene da un lato dato il mio carattere chiuso, ma dall’altro mi fa capire che forse non sono adatto al lavoro. Il rapporto con i colleghi anche se tutti più grandi di me non decolla, a stento m8 hanno pagato settembre con addirittura cento euro in meno, l’indennita Doveva essere di 500, invece ne ho avute 400, come mai secondo voi? Li avrò in un secondo momento gli altri 100 euro, visto che ho diritto a tremila euro finali, no? Inoltre, del mese di ottobre non ho visto una lira, é normale? Ora, mi chiedo se questa esperienza a mi possa far bene oppure no a livello umano e professionale o é solo una perdita di tempo e di nervi, visto che ogni due giorni mi vengono attacchi di panico ed altro. Veramente, desideri consigli. Grazie di tutto e mi dispiace che abbiate cancellato alcuni miei commenti, forse il mio difetto é quello di esser troppo sensibile. In risposta a #26365

antoniocriscuolo10071994

1 mese, 1 settimana fa

Ciao Redazione, grazie per la risposta. Purtroppo, i dubbi espressi sopra circa tre settimane fa non se ne sono andate anzi tutt’altro. Ho bisogno di un consiglio ma grosso. Mi sono preso questi giorni di ponte per pensarci sul serio a cosa fare dopo anche se sto inviando curriculum anche ad altre parti ma nulla. Certamente, il lavoro distrae, ti fa sfogare e tutto il resto ma ho un grande senso di smarrimento in quell’ambiente, non lo vedo adatto a me, lo so che non sarà il lavoro della mia vita e che forse sono io che mi faccio tanti tarli mentali, ma ormai sono due mesi che cerco di esser me stesso ma invece per apparire quello che non sono ed esser accettato mi sdoppio. Io, non ho un carattere facile lo ammetto, ma lo stare a contatto con qualsiasi tipo di persona può darsi che mi fa bene da un lato dato il mio carattere chiuso, ma dall’altro mi fa capire che forse non sono adatto al lavoro. Il rapporto con i colleghi anche se tutti più grandi di me non decolla, a stento m8 hanno pagato settembre con addirittura cento euro in meno, l’indennita Doveva essere di 500, invece ne ho avute 400, come mai secondo voi? Li avrò in un secondo momento gli altri 100 euro, visto che ho diritto a tremila euro finali, no? Inoltre, del mese di ottobre non ho visto una lira, é normale? Ora, mi chiedo se questa esperienza a mi possa far bene oppure no a livello umano e professionale o é solo una perdita di tempo e di nervi, visto che ogni due giorni mi vengono attacchi di panico ed altro. Veramente, desideri consigli. Grazie di tutto e mi dispiace che abbiate cancellato alcuni miei commenti, forse il mio difetto é quello di esser troppo sensibile. 

Redazione_RdS

1 mese, 2 settimane fa

Ciao Antonio,
la fine di ottobre è ormai arrivata (e ci scusiamo per il ritardo nella risposta). A questo punto ci chiediamo quale sia stata la tua decisione, se hai proseguito o meno con lo stage e quali sono le tue considerazioni finali sull’esperienza fatta.
Facci sapere, e un caro saluto

Torna al più nuovo