Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

responsabilità stagista

5 anni, 9 mesi fa di wonkabar

Salve a tutti
Ho cominciato uno stage da un mese circa in uno studio notarile e il notaio ripete continuamente che se dovessi fare qualche sbaglio ne assumerei la responsabilità,cosa che mi mette in continuo stato di agitazione. Ora mi chiedo: la responsabilità professionale non dovrebbe gravare sul professionista o questo può rivalersi sullo stagista? Se dovessi veramente fare un grave errore a cosa andrei incontro oltre ovviamente alla conseguenza di essere mandata via? Grazie a chi vorrà rispondere

wonkabar

5 anni, 8 mesi fa

Grazie per la risposta. Da quello che ho visto frequentando lo studio, il notaio ha una particolare attenzione ad evitare ogni potenziale errore e questo è giusto visto il ruolo che deve svolgere il notaio. Lui con me insiste sulla responsabilità perché sa che io sto preparando il concorso per diventare in futuro io stessa notaio. Io credo però che una responsabilità a mio carico ci potrà essere solo se ed ove mai io riuscissi a diventare notaio, mentre per il momento io non ho questo ruolo ma mi sto solo formando al fine di acquisire le competenza per lavorare eventualmente in futuro in uno studio come impiegata che è cosa ben diversa perché richiede una conoscenza non tanto giuridica ma tecnica che io non ho. Ringrazio per la risposta e cercherò di andare avanti al meglio possibile.

Redazione_RdS

5 anni, 8 mesi fa

Cara Wonkabar,

è ben strano l'atteggiamento quasi ossessivo che descrivi di questo notaio, che ripete continuamente che tu saresti la responsabile di eventuali errori.

Ovviamente lo stagista non è un dipendente, dunque non sta lavorando: sta effettuando un periodo di formazione, che naturalmente essendo "on the job" può comprendere (anzi è auspicabile che comprenda) qualche attività pratica. Ma sempre sotto la supervisione del tutor, che in questo caso è il notaio stesso, o qualche altro collaboratore dello studio notarile incaricato dal notaio.

Il nominativo del tutor deve peraltro, per legge, essere indicato nella convenzione di stage (di cui lo stagista ha ovviamente diritto ad avere copia).

Dunque, ripetiamo, ben strano che un notaio si accalori tanto a ripetere alla propria stagista di non fare errori, perché essi sarebbero responsabilità sua: sembra che abbia proprio travisato il ruolo dello stagista, che è lì per imparare, e ovviamente ci sta che possa fare qualche errore - del resto anche l'antico adagio recita che sbagliando si impara.

Resta ovviamente il fatto che il notaio potrebbe decidere di interrompere lo stage, qualora ritenesse che tu lo stai svolgendo con scarsa attenzione, senza metterci impegno: ma certamente sarebbe scorretto che lo interrompesse come "ritorsione" per un tuo eventuale sbaglio, perché è assolutamente normale che uno stagista, in quanto non ancora formato, possa sbagliare, e il compito del tutor è proprio quello di guidarlo, trasferire competenze, correggere i suoi errori per permettergli di apprendere il mestiere.

Torna al più nuovo