Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

Cessione Ramo d'Azienda

4 mesi fa di DiegoRinaldi

Gentilissimi,
qualora durante un percorso di tirocinio si verifichi la cessione di un ramo d'azienda, cosa accade ai tirocinanti che passeranno alla nuova ragione sociale?
Occorre cessare e attivare un nuovo tirocinio?
Può bastare la comunicazione del datore di lavoro (Vardatori) oppure occorre modificare anche il progetto formativo?
Qualora occorre attivare un nuovo tirocinio, è possibile farlo per lo stesso profilo professionale e con lo stesso tutor?
Resto in attesa di un Vostro gentile riscontro
Saluti

Redazione_RdS

4 mesi fa

Caro Diego,
non è facile rispondere così, su due piedi, alla questione che ci sottoponi. Un giuslavorista saprebbe sicuramente risponderti in modo adeguato. Da parte nostra, come giornale specializzato su questi temi, possiamo dirti che per uno stage che presenti tutti i requisiti legali, è necessario che ci sia un ente promotore che attiva il tirocinio, un progetto formativo, un tutor aziendale e un ente ospitante (oltre chiaramente a una convenzione di stage). Forse la cessione del ramo di azienda potrebbe non comportare l'annullamento di tutti questi aspetti e quindi del tuo tirocinio, ma è anche vero che - sempre a norma di legge - lo stage può essere interrotto in qualunque momento, sia per tua decisione che, purtroppo, per quella dell'azienda che ti ospita senza necessità di preavviso né motivazione. Non ci sono tutele in questo senso.
La cosa che ti consigliamo di fare, Davide, è di chiedere conto di quello che sta succedendo al tutor aziendale per sapere che ne sarà del tuo stage a seguito dei cambiamenti in corso. E anche, se ne hai modo, di rivolgerti a un consulente del lavoro che possa darti un parere al riguardo.
Tienici aggiornati se ti va e un caro saluto


Torna al più nuovo