Quattro giorni con duecento giovani appassionati di politica, appunti sparsi di una summer school speciale

Negli ultimi quattro giorni mi sono immersa nella prima summer school della Scuola di Politiche. Oltre duecento ragazzi riuniti a Cesenatico e assorbiti da un calendario ricchissimo fatto di dibattiti, incontri, focus group. Politica a 360 gradi su un grande tema principale, “Dove vai Europa?”. Una idea che, come avevo già scritto qualche tempo fa, a me pare straordinaria e che dà a moltissimi ragazzi svegli e bravi la possibilità di costruirsi una formazione politica parallela e diversa a quella universitaria, incontrare personalità eccezionali, avviare un networking che legherà alcuni di loro anche negli anni futuri – e magari li porterà a lavorare insieme, realizzare progetti, chissà.

stage lavoro scuola di politicheFatto salvo il mio intervento, focalizzato su giovani e lavoro, mi sono in questi quattro giorni mescolata agli studenti; seduta con loro, ho ascoltato con loro, imparato con loro.

Ho preso anche – deformazione professionale – moltissimi appunti; e ora ho deciso di riordinarli e pubblicarli. Per chi non c'era: perché quello che hanno detto Emma Bonino, Ferruccio de Bortoli, Nando Pagnoncelli e i molti altri partecipanti – a cominciare dal padrone di casa Enrico Letta, ideatore della scuola, che ha aperto e chiuso con i suoi interventi la summer school – è stato spesso davvero interessante, talvolta addirittura illuminante. È bello poter dare la possibilità anche a chi non è riuscito a far parte di questa avventura di scoprire i contenuti, le lezioni, le risposte emerse a Cesenatico. E anche per chi c'era: perché la parola scritta aiuta la memoria e la riflessione; e tra qualche giorno, o mese, o anno, magari a qualcuno sarà utile tornare a ricercare questi interventi, queste parole.

Non sono certo riuscita a seguire tutto – del resto con cinquanta relatori e una quindicina di eventi, farlo sarebbe stato quasi impossibile! – ma quel che sono riuscita a tracciare nel mio smartphone è (o sarà: wip sta per work in progress!) qui di seguito.

Buona lettura.

intervento di Emma Bonino “Dove vai, Europa?”

→ intervento di Nando Pagnoncelli “Sondaggi di opinione: maneggiare con cura” wip

→ intervento di Ferruccio de Bortoli
wip

→ tavola rotonda “Quale (dis)integrazione? L’Europa tra migrazioni, demografia, estremismi” - con C. Kyenge, A. Rosina, N. Bouzekri, P. Annicchino e l'introduzione di A.Aresu 
wip

→ tavola rotonda  “L’Italia divisa” - con E. Felice, G. Provenzano, M. Cesare
wip

→ talk con gli HR: Antonio Migliardi e Alessandro Bernardini – Esperienze a tutto tondo nel settore pubblico e privato
wip

→ intervento di chiusura di Enrico Letta “Le 5 grandi domande per il 2017” 
wip

tutte le foto sono di Francesco Pierantoni

Community